:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
BUONA ESTATE CON LE NOSTRE LETTURE CONSIGLIATE
Il vuoto pieno di poesia, articolo di Donato Di Stasi
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 837 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Jul 30 18:02:44 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

il raggiante avvenire

di Maria Teresa Schiavino
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 29/09/2014 18:28:27

 

I giorni che attendono di essere raggiunti

Nel tempo intatto del raggiante avvenire,

come l’orizzonte di vaste pianure marine

ad ogni passo si spostano di un passo più innanzi.

E avviene invece che il tempo della vita trascorra

(da ad-venire e trans-currere)

Senza percepirne l’avvenenza

Di ogni particella temporale.

E avviene tutto a un tratto che

Ecco la vita è avvenuta ma l’avvenire affatto

La vita è quasi tutta avvenuta resta appena

Uno scorcio di strada e poi svolta obbligata,

la vita quasi tutta avvenuta resta appesa

nel ripostiglio di spazzole e ramazze

prigioniera di stracci per la polvere

o nei sacchetti delle scope elettriche.

Lode dunque a colui (colei) che non attende

- l’occhio inteso al radioso avvenire –

E, nella tensione del suo filo

(funambolo sul suo tempo sospeso),

È attento a tutti i punti della linea,

come se ognuno fosse a sé il suo atteso. 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Maria Teresa Schiavino, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa pu sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di pi vai alla pagina personale dell'autore »]

Maria Teresa Schiavino, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Poesia di paesaggio (Pubblicato il 29/12/2016 16:08:40 - visite: 594) »

:: Attesa (Pubblicato il 29/10/2016 11:28:07 - visite: 537) »

:: giorni feriali (Pubblicato il 15/09/2016 14:51:11 - visite: 647) »

:: Alba pratalia (Pubblicato il 07/11/2014 19:08:52 - visite: 820) »

:: Confusione (Pubblicato il 29/10/2014 19:42:02 - visite: 683) »

:: Le parole la lenza (Pubblicato il 12/09/2014 14:42:09 - visite: 856) »

:: Paesaggio marino (Pubblicato il 28/08/2014 15:49:39 - visite: 806) »

:: In una chiesa rupestre di Matera. Contrappunto a F. Innella (Pubblicato il 22/08/2014 13:10:20 - visite: 863) »

:: Agosto (Pubblicato il 18/08/2014 13:33:43 - visite: 831) »

:: Un momento di dubbio in Perceval (Pubblicato il 16/08/2014 18:53:51 - visite: 905) »