:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
“Poco allegretto”, di Manuel de Freitas [collana Poesia]
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Prosa/Narrativa
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 863 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Nov 23 08:32:39 UTC+0100 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Tre racconti di centodieci parole

di Glauco Ballantini
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i testi in prosa dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 4 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 10/09/2015 12:19:38

Filosofia della Politica

 

E’ sempre utile andare agli esami con una certa tensione emotiva anche legata all’ansia di non aver studiato tutto bene: andarci troppo sicuri si rivolge contro.

Quella volta, sapendo bene la risposta da dare al professore, cercai di fare un ragionamento che partisse da altre considerazioni, perché mi ero annoiato di fare sempre lo stesso tipo di percorso logico, come se mi trovassi a recitare un pezzo noioso per l’ennesima volta.

Nella confusione mi persi – con Hegel non si scherza – prendendo solo ventiquattro senza avere il coraggio di rifiutarlo, come autopunizione e monito.

 “Così imparo a far le cose più semplici e a non complicarmi inutilmente la vita”- Mi dissi. 

 

 

 

Gilera 125

 

Sapeva solo dirti di pulire le cromature e ingrassare la catena della bicicletta per mantenerla bene, ma non era in grado neanche di cambiare una candeletta di un motorino; però si comprò la moto, che a me bambino sembrava enorme.

Prese il patentino dopo la pensione e metteva la prima marcia con le mani, perché non aveva sensibilità col pedale del cambio.

“La prima su, poi le altre giù.”

Quando arrivava nella piazzetta del paese, col suo casco arancione e la visiera staccabile, sembrava Agostini. Il suo essere attore completava la messa in scena.

Una volta cadde, da fermo, mentre cercava la marcia, ma quel giorno non lo vide nessuno.

 

 

 

Occhi nel buio

 

Facevamo informazione, con Marcello, sui rischi connessi alla presenza d’infrastrutture industriali pericolose nella zona nord della città. Tra tante case visitate anche qualche attività lavorativa.

Alla porta di un’officina nascosta tra rottami di ferro, ci aprì un omino minuto, con gli occhi di un celeste chiarissimo, le uniche cose che risaltavano nell’ambiente buio, saturo come lui di grasso e odori chimici.

Ci raccontò di come, in passato, si lavorasse con coscienza e ognuno avesse grande attenzione nel farlo: “Non come i giovani sbadati di oggi, che non si rendono conto dei pericoli che corrono!”

Ne era convinto.

Lo salutammo, lui si voltò e i suoi faretti celesti scomparvero nel buio. 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 4 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Glauco Ballantini, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Glauco Ballantini, nella sezione Narrativa, ha pubblicato anche:

:: L’addio ai parà strappati al mare (Pubblicato il 09/11/2021 11:51:39 - visite: 66) »

:: La Historia Oficial (Pubblicato il 17/09/2020 14:38:56 - visite: 186) »

:: Max Stirner (Pubblicato il 01/07/2020 12:16:18 - visite: 177) »

:: Millenovecentosedici (Pubblicato il 22/06/2020 12:16:37 - visite: 199) »

:: Il sottotenente Vanità (Pubblicato il 01/06/2020 12:06:12 - visite: 295) »

:: Il Rasoio (Pubblicato il 20/05/2020 09:37:24 - visite: 240) »

:: Igor Michail (Pubblicato il 22/01/2020 09:40:59 - visite: 347) »

:: La quarta testa di Dedo (Pubblicato il 08/11/2019 10:21:56 - visite: 326) »

:: L’ultimo torneo del secolo (Pubblicato il 24/10/2019 10:22:38 - visite: 268) »

:: La repubblica di Wamar (Pubblicato il 27/03/2019 16:39:19 - visite: 475) »