Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2020: Quarantena a Combray [invito a partecipare]
LaRecherche.it sostiene "la via immortale", da un’idea di Lello Agretti
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Prosa/Narrativa
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 627 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri May 29 17:24:52 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

La riva destra

di Franco Bonvini
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i testi in prosa dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 09/11/2015 17:56:59

Salendo, da Erba versa Canzo trovi un lago sulla destra,

abitato da oche e anatroccoli e tutto circondato di canneti.

L' acqua prende il verde dei monti e brilla al sole di oggi.
Ma devi arrivare in fondo al lago per poter imboccare la stradina che torna dalla riva destra verso Eupilio.

 


Parte dallo chalet abbandonato, che porta il nome del lago e che ancora fa la sua figura sullo sfondo dei monti, come una vecchia signora.
Anche la strada è in disuso, percorribile solo a piedi o in bicicletta,
tutta coperta di foglie, come avesse nevicato fiocchi di un bel giallo vivido.
L' asfalto quasi non si vede. Grazie alle foglie per questo.
Anche il rumore delle macchine non c'è, solo quello delle ruote attutito dal tappeto di foglie.
Ogni tanto un tronco, vecchi e grandi alberi caduti e messi lì, tra la strada e il lago a far da panchina, a servire ancora i passanti.

 


Ti ci puoi fermare e sederti, magari proprio davanti a una cappelletta costruita dal gruppo alpini, ad ascoltare.. niente.
Perchè il lago non ha onde, non ha voce, chiuso com' è tra i monti,
Bè, non proprio niente.. se si muove un pò l' aria il canneto mormora e gli alberi del bosco rispondono, come un' orazione in quella cappelletta.
Dopo un pò non è solo il canneto, o gli alberi, ci sei anche tu lì in mezzo, nel canto, e tutti i tuoi cari. Tutti.
Non andresti mai via.
Ma devi.
E alla fine riparti.
Le prime case, qualche barca alla corda in piccole insenature create apposta per loro indicano che la strada sta finendo,
e si arriva sulla statale,
dove ricomincia il traffico e il rumore.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Franco Bonvini, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Franco Bonvini, nella sezione Narrativa, ha pubblicato anche:

:: Chi non ha mai seminato un’ alborella? (Pubblicato il 01/04/2019 09:01:50 - visite: 215) »

:: La merla (Pubblicato il 28/01/2019 13:56:38 - visite: 172) »

:: Rimorsi (Pubblicato il 06/08/2018 22:33:37 - visite: 236) »

:: Storie e intrecci (Pubblicato il 06/08/2018 22:31:31 - visite: 198) »

:: Gibson (Pubblicato il 23/06/2018 12:22:58 - visite: 274) »

:: Evoluzioni (Rivista e riproposta) (Pubblicato il 28/02/2018 09:27:10 - visite: 195) »

:: Giardino segreto (Pubblicato il 07/02/2018 14:01:30 - visite: 312) »

:: Due piccole piume (Pubblicato il 18/01/2018 10:56:13 - visite: 250) »

:: Genti diverse (Pubblicato il 29/12/2017 11:01:05 - visite: 265) »

:: L’ Eritrea (Pubblicato il 28/08/2017 10:44:29 - visite: 456) »