:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 627 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Feb 1 02:06:38 UTC+0100 2023
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Nella partenza di Beltane

di Amina Narimi
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 15 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »



Questo testo ha una registrazione audio che l'accompagna, per ascoltare clicca su Play:

Clicca qui per visualizzare, di tutti gli autori, tutte le poesie con l'audio »

Pubblicato il 01/05/2015 15:55:44

Nella casa del Toro, la quindicesima,

conducevo il bestiame ai falò,

il grande cervo alla sua sposa.

 

 

Mi portavi dentro maggio, incandescente,

con le bacche di ginepro e di lillà

nell'orifiamma impuro della chioma,

aprendo il grembo dei colori, penetravi

 purificando l’eros, con audacia,

l’amorosa ondata in seno 

palpitante di  io sono

dove si nasconde un Dio

 

Se tocco con le ceneri la bocca,

gridando come fiera il desiderio,

così limpida diviene la memoria,

e la voce fiorisce dalla terra

come ruote dorate tra le braccia,

andando più lontano della fede,

sul fiore stesso lei si adagia, e gode,

mangiando il vino più profondo del pensiero,

nutrendo gli occhi. Fino all'allucinazione

 

il femminile cinge il forte verso l’osso,

sradicando  ciò che non è ebbrezza,

per andare al centro della rosa

per introdurti nel ventre di mia madre,

rompendo il guscio al mistero dell'estate.

 

-Nella casa del pane occorre fame,

come  linfa dopo ogni regressione

nell'occulto dell' inverno. Non è forse

il chicco  del tuo grano il figlio stesso

di chi lo suda con la forza,

con la fecondità del toro,

disposto ad aprire le sue viscere

Al torrente di Gihon?-  Salendo sposi

 

c'è un sabbat

nella partenza di Beltane

che anticipa l’aurora:

 

da un’altra altezza si può amare

da qualche parte nel profondo

congiungendo alla passione la purezza

come il corpo della donna, che vibrando

della luce della carne liberata,

copre il Cristo in una stoffa, nuda.

 

E tutto è nuovamente

senza fare mistero del segreto,

prendiamo ancora il volto che avevamo,

la spinta d'amore, prima di nascere.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 15 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Amina Narimi, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Amina Narimi, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Trenta petali ( haiku ) (Pubblicato il 03/03/2023 22:46:44 - visite: 56) »

:: L’assoluta (Pubblicato il 26/02/2023 21:26:52 - visite: 62) »

:: Molta notte di una donna è una preghiera (Pubblicato il 05/02/2023 20:02:50 - visite: 94) »

:: La candelora (Pubblicato il 03/02/2023 09:24:20 - visite: 111) »

:: Noi crede (Pubblicato il 01/02/2023 12:18:28 - visite: 119) »

:: La grazia dei resti (Pubblicato il 15/01/2023 00:43:47 - visite: 172) »

:: La noce d’oro (Pubblicato il 11/01/2023 19:10:30 - visite: 84) »

:: Una sola giumella apre gli occhi (Pubblicato il 07/01/2023 23:25:42 - visite: 64) »

:: Arde il ceppo per dodici giorni (Pubblicato il 05/01/2023 22:43:35 - visite: 44) »

:: Prima del sole e con gli occhi bassi (Pubblicato il 01/01/2023 20:43:08 - visite: 104) »