:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 3712 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Feb 14 19:31:20 UTC+0100 2024
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Il magnifico nesso

di Federico Zucchi
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 4 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 20/05/2015 20:53:10

Il magnifico nesso

Avete drogato dio e
l’avete posto a guardia
della vostra ferocia.
Gli avete tagliato un orecchio
per far capire che non scherzate
quando dite noi verremo.

Maestri di mitra
ammaliate di morte la sabbia,
bramate immensa ricchezza
dai vostri santuari di rabbia.
Come allibratori vi aggirate
intorno alle vesti scollate,
soppesate la carne
separate il puro dall’impuro
perseguite il polso scoperto
temete l’incavo dolce del mondo.
Sapete come assaltare
questo stremato occidente
così arrogante nelle propaggini
da far pensare che nemmeno
l’infarto possa curarlo.

Prima di voi
vennero altri profeti
a caricare d’odio l’erba.
Altri assassini si fecero accanto
per innalzare alture di corpi
trafitti alle tempie.
Ma nessuno riuscì a sradicare
la copiosa bellezza
cresciuta nei cuori canori.
Invano i fori dei proiettili
continuano ancora a scrutare
l’estensione dell’anima.
L’odore di sambuco si muove
sul dorso minuto dell’ape.

Nomadi assoldati dal cielo stellato
e yazidi dai corpi di noce divelta,
uomini chini sul tappeto di culto
e vecchi copti murati nel sole,
stanchi operai sul carrello elevatore
e giovani donne dal seno esultante,
dondolanti ebrei dai piedi di culla
e malati terminali sull’arena del letto,
ragazze sfiancate d’arsura ad Asmara
e padri imploranti una pioggia più fioca,
tutti voi e tutti gli altri passanti, voi
che avete salvato qualcosa di chiaro,
alzate la voce e correte a riempire gli orci
degli sguardi, lasciate che il canto
che avete raccolto cresca nell’altro,
rimboccate la covata della luce
affinché più al centro
si sposti
questa schiva speranza.

C’è bisogno di voi là fuori
perché difendiate
quel fragile nesso
che ci vuole fratelli
d’altri esseri umani.
Perché le ossa dei morti
non piangono in inglese,
perché il fumo dei villaggi incendiati
volge al nero ogni intonaco azzurro,
perché la paura lambisce ogni fessura
e la fame non conosce
umana premura.

Se davvero vogliamo
comporre l’immenso,
non possiamo lasciare
che il nesso si smorzi.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 4 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Federico Zucchi, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Federico Zucchi, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Sulla strada dissestata del rifiorire (Pubblicato il 01/02/2024 15:23:21 - visite: 91) »

:: Oltre la geopolitica delle lacrime (Pubblicato il 19/12/2023 21:31:43 - visite: 177) »

:: La portata del respiro (Pubblicato il 06/12/2023 16:02:22 - visite: 114) »

:: Aiutare Dio (Pubblicato il 01/12/2023 18:19:28 - visite: 117) »

:: Scagionate stelle (Pubblicato il 11/11/2023 11:08:15 - visite: 164) »

:: La nascita continua (Pubblicato il 06/11/2023 18:07:43 - visite: 114) »

:: Il canto del nome (Pubblicato il 28/10/2023 11:23:44 - visite: 145) »

:: Sulla scia della balena (Pubblicato il 25/10/2023 18:10:14 - visite: 139) »

:: Finché batte il cuore (Pubblicato il 16/10/2023 16:22:47 - visite: 200) »

:: Rinnovare la carta d’identità (Pubblicato il 30/09/2023 13:17:50 - visite: 190) »