Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 233 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Oct 23 07:43:55 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Sognando un duetto

di Claudio Dal Pozzo
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 28/02/2017 10:45:12

SOGNANDO UN DUETTO

 

 

Robert:                         You need coolin’…

                                     Dentro le mie ossa

                                     la maledizione della cabala –

                                     stesso monogramma, pari anelli del tronco – 

                                     ha subìto l’antidoto

                                     e adesso graffi ancora

                                     la tua gola ed il mio stomaco.

                                     Senti il puzzo di vomito

                                     uscire dalla rete di questo microfono.

                                     Poggia la tua guancia

                                     sopra il mio sterno sudato

                                     e intreccia i tuoi riccioli

                                     con i miei boccoli.

 

Janis:                            Benvenuto a casa, honey!

                                    Piangi piccolo mio,

                                    cry, baby…

                                    Sono la rosa che non hai mai tatuato sul petto,

                                    il pezzo di cuore che completa

                                    il tuo urlo d’orgasmo

                                    in passerella sulla stuoia

                                    intrecciata di charleston in levare.

 

Robert:                        Dammi la mano,

                                    mentre salgo la scala dorata

                                    per raggiungerti in paradiso

                                    questa sera d’estate,

                                    meravigliandomi.

 

Janis:                           Tra le tue braccia canterò ancora.

                                   Non importa se sarà l’ultima volta,

                                   l’ultimo amplesso sul palco.

                                   Per te e la tua voce di artiglio

                                   ci sarò sempre se vorrai.

 

Janis and Robert:        Una sola preghiera.

                                   Un solo blues.

                                   Cosmico. Traboccante di tutto il nostro amore.

                                   Irraggiungibile. Onirico.

 

CD, 5 agosto 2015.©


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Claudio Dal Pozzo, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Claudio Dal Pozzo, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Guidare la notte (Pubblicato il 07/06/2017 08:54:52 - visite: 371) »

:: Qui nessuna civetta fa l’amore (Pubblicato il 06/06/2017 13:37:24 - visite: 369) »

:: Bozzetto (Pubblicato il 06/06/2017 13:33:57 - visite: 269) »

:: abbevererò (Pubblicato il 01/03/2017 14:35:48 - visite: 309) »

:: Alfa privativo (Pubblicato il 01/03/2017 14:21:06 - visite: 294) »

:: Di luci e pensieri intorno a Comes a Time (Pubblicato il 28/02/2017 15:47:38 - visite: 313) »

:: Domani (a mio figlio) (Pubblicato il 28/02/2017 11:25:59 - visite: 186) »

:: anche dopo un’alluvione (Pubblicato il 28/02/2017 11:08:52 - visite: 216) »

:: tutto sommato (Pubblicato il 28/02/2017 11:04:13 - visite: 242) »

:: Giochiamo? (Pubblicato il 28/02/2017 11:00:46 - visite: 243) »