:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2021 [Invito a partecipare]
Premio "Il Giardino di Babuk" VII Edizione 2021: le interviste agli autori
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 189 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Jun 7 19:52:57 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Insonnia

di Salvatore Armando Santoro
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 21/06/2018 16:03:16

Son albe chiare quelle dei mattini
rigirarsi nel letto sudaticci
affacciarsi di notte alla finestra
sentir cantare i merli sui ciliegi.

 

E farsi accarezzare dalla brina
da un venticello fresco sulla pelle
veder la Dora lenta a valle andare
col suo rumore secco brontolare.

 

V'è su nel cielo un brulicar di stelle
un luccichio passare intermittente
forse la gente nell'aereo sogna
io poco sogno e resto qui a vegliare.

 

E mi gusto il silenzio di quest'ora
turbato a tratti da un auto che passa
e poi mi giunge il melodiar del merlo
anche lui con me resta a sognare.

 

Il tempo va, con se porta gli affanni,
te ne presenta ogni dì di nuovi
ma nel tuo cuor silente ancor rinnovi
di un amore fuggente sempre i danni.

 

Salvatore Armando Santoro
(Donnas 21.6.2018 – 10,32)

 

Nella mia foto: Donnas di notte

L'immagine può contenere: montagna, cielo, nuvola, natura e spazio all'aperto

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Salvatore Armando Santoro, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Salvatore Armando Santoro, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Fatti viriri nuda e fitenti (Pubblicato il 28/05/2021 14:11:32 - visite: 72) »

:: Pasqua senza Resurrezione (Pubblicato il 04/04/2021 22:45:54 - visite: 111) »

:: Pupazzetti (Pubblicato il 16/01/2021 23:00:32 - visite: 112) »

:: Fabiolo (Pubblicato il 11/01/2021 06:44:28 - visite: 126) »

:: Autunni (Pubblicato il 05/01/2021 23:10:50 - visite: 132) »

:: Il volto dei poeti (Pubblicato il 28/12/2020 00:44:45 - visite: 105) »

:: Il muretto (Pubblicato il 28/12/2020 00:11:23 - visite: 112) »

:: Arrabbiature (Pubblicato il 22/12/2020 07:34:49 - visite: 121) »

:: Morale (saffica) (Pubblicato il 17/12/2020 02:36:49 - visite: 148) »

:: Le chat - Il gatto (Pubblicato il 16/12/2020 10:53:06 - visite: 129) »