:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2021 [Invito a partecipare]
Premio "Il Giardino di Babuk" VII Edizione 2021: intervista a Davide Savorelli
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Ad una nuvola appesi

di Salvatore Armando Santoro
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 13/10/2018 18:51:21


Il dì che tra le nubi sarò appeso come diceva quella tua canzone con me tu non sarai a dondolare inutilmente il tuo ritorno ho atteso. Ma quell'affetto che t'ho io donato lo so che dopo tu ricorderai tardi sarà per darmene ragione e il cielo non sarà più annuvolato. Ritornerai su quel tratturo antico e invano cercherai forse un appiglio sul colle ormai son spenti i miei livori secco sarà può darsi anche quel fico che i suoi frutti maturi m'allungava mentre guardavo quella casa rosa, morto e tagliato sarà anche l'ulivo che dal sole cocente mi salvava. Può darsi che avrai trovato pace ed un bambino allieterà i tuoi giorni quel bimbo che un giorno ti negai che con me vive su quel colle e tace.

Ritornerai ai giorni delle fughe a quando carezzavo braccia e mani ricorderai i baci e i miei lamenti ma sul tuo corpo conterai le rughe.
Salvatore Armando Santoro
(Bocchecchiano 13.10.2018 – 17,31)

Foto tratta dalla locandina di Celentano


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Salvatore Armando Santoro, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Salvatore Armando Santoro, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Pasqua senza Resurrezione (Pubblicato il 04/04/2021 22:45:54 - visite: 63) »

:: Pupazzetti (Pubblicato il 16/01/2021 23:00:32 - visite: 83) »

:: Fabiolo (Pubblicato il 11/01/2021 06:44:28 - visite: 97) »

:: Autunni (Pubblicato il 05/01/2021 23:10:50 - visite: 100) »

:: Il volto dei poeti (Pubblicato il 28/12/2020 00:44:45 - visite: 83) »

:: Il muretto (Pubblicato il 28/12/2020 00:11:23 - visite: 89) »

:: Arrabbiature (Pubblicato il 22/12/2020 07:34:49 - visite: 100) »

:: Morale (saffica) (Pubblicato il 17/12/2020 02:36:49 - visite: 128) »

:: Le chat - Il gatto (Pubblicato il 16/12/2020 10:53:06 - visite: 106) »

:: Il bianco ed il nero (Pubblicato il 16/12/2020 10:48:48 - visite: 83) »