:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
invia la tua opera in concorso (Poesia e Racconto breve)
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Articoli
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1627 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Jan 21 12:15:02 UTC+0100 2022
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

L’UOVO PASQUALE

Argomento: Società

di Catello Nastro
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti gli articoli dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 31/03/2008

L’uovo di Pasqua
C’era una volta anche l’uovo di…gallina

Uova Pasquali di tutte le dimensioni. Da quello alto due centimetri a quello alto un metro e ottanta. Ad altezza d’uomo. Anzi, ad altezza di donna. Anzi, ancora, ad altezza di portafogli. Con un euro ti comperi quello piccolo, come quello di colombo(con la c minuscola). Poi ci sta il kinder che ha proporzioni quasi naturali a quello delle galline, e poi ci sta una caterva di uova di tante dimensioni, tanti colori, tante sorprese. Penso che se nell’uovo pasquale non ci fosse la sorpresa, le vendite diminuirebbero del novanta per cento. Se tu chiedo al bambino perché s’è fatto comperare sei uova di media taglia, al posto di uno grande, ti risponde subito che nell’uovo grande ci sta una sola sorpresa, mentre nell’uovo piccolo, in numero di sei, ci sono sei sorprese. Le sorprese durano un paio di ore e poi vengono buttate nell’immondizia senza nemmeno fare la raccolta differenziata. I pezzi di cioccolata vengono destinati alla nonna che ha la dentiera che non funziona tanto bene, ma in compenso ha il diabete e dopo aver divorato la cioccolata di sei uova deve prendere dodici compresse per fare abbassare la glicemia. A proposito di sorprese, un mio amico regalò un uovo alla moglie alcuni anni fa e, per farle una…sorpresa ci fece mettere dentro un anello di brillanti che pagò quasi il corrispettivo di tre mie pensioni di impiegato statale. La pia donna, a cui non piaceva il cioccolato al latte, lo ritornò indietro e si fece dare un altro uovo fatto con cioccolato fondente. Allorquando il marito domandò se aveva gradito la sorpresa, lei candidamente rispose: “Ma quale sorpresa? “ E più sorpresa di così!!! Ma veniamo alla materia prima dell’uovo di Pasqua: il cioccolato. O la cioccolata. Non ho mai capito la differenza. Oggigiorno fanno la cioccolata al latte, fondente, che sono i classici, ma fanno pure la cioccolata alla menta, al pistacchio, al tartufo, al carciofo, al caffè, all’ananas e, ultima scoperta della gastronomia dolciaria perugina, al peperoncino. Pensate un poco. La cioccolata è afrodisiaca, il peperoncino è afrodisiaco e, dopo aver mangiato due o tre pezzi cosa può succedere. Ma ve l’immaginate la cioccolata al viagra…E poi i bambini che fanno il raffronto coi loro coetanei. Quello di Antonio è il doppio del mio. Papà sei un miserabile. Ed il povero papà per comperare un uovo più grande al figlio si priva anche di comperare la colomba. La colomba di Pasqua non fa le uova di Pasqua. E se le facesse sarebbero veramente troppo piccole per esaudire le brame consumistiche del bambino…


Catello Nastro

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Catello Nastro, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Catello Nastro, nella sezione Articolo, ha pubblicato anche:

:: [ Letteratura ] Omaggio a Santa Maria la Carità (Pubblicato il 13/12/2014 16:46:06 - visite: 963) »

:: [ Religione ] IL GRANDE TEMPIO Un edificio polifunzionale, multietnico, mu (Pubblicato il 08/10/2014 11:44:07 - visite: 656) »

:: [ Cultura ] Guida Turistica di Agropoli (Pubblicato il 13/04/2013 22:13:34 - visite: 1349) »

:: [ Società ] bUONA pASQUA 2013 (Pubblicato il 29/03/2013 22:35:47 - visite: 1355) »

:: [ Società ] Interessante evento ad Agropoli (Pubblicato il 01/02/2013 22:13:27 - visite: 1057) »

:: [ Letteratura ] a (Pubblicato il 22/11/2012 11:37:44 - visite: 1174) »

:: [ Arte ] La scomparsa del M° Ernesto Camerlingo ad Agropoli (Pubblicato il 20/10/2012 23:07:58 - visite: 1387) »

:: [ Arte ] Un dipinto di Paolo De Matteis ad Agropoli (Pubblicato il 13/09/2012 22:43:08 - visite: 1500) »

:: [ Arte ] Ritaa Dipino al Giffoni Film Festival (Pubblicato il 21/07/2012 01:00:44 - visite: 1339) »

:: [ Società ] Agropoli bella più che mai!!! (Pubblicato il 06/06/2012 22:38:13 - visite: 1525) »