Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 89 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Sep 11 12:17:17 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Primavera 2020

di Daniela Iodice
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 19/04/2020 19:01:33

Socchiusa è la finestra della stanza,

lo sguardo proteso ad ammirare,

oltre i vetri, il viale bianco

di acacie e le panchine

spolverate di fiori profumati.

Una raffica di vento più forte

la spalanca: è lo Zefiro

che impollina e dà vita.

Magari la Primavera trionfante

fosse un nuovo principio, che illumini

il presente, oscuro, come il Caos

primordiale che su tutto regnava

prima che fosse il tempo: noi non siamo

frutto del Caos, ma della Logica

di chi ha creato il mondo. Spiegatemi

come può una pietra mutarsi

in rondine e volare alta nel cielo.

Esiste una intelligenza superiore

che regge il mondo. Chiamatela

Dio o Ragione, chiamatela Armonia.

Potete negare che esista 

un Autore del Logos, ma non

il Logos o l'impronta razionale

di Dio nella sezione aurea,

il gradioso progetto universale

di cui l'uomo è solo una miserevol

parte e che l'uomo stesso

da troppo tempo ormai va distruggendo

in un delirio di folle

onnipotenza, nell'illusione,

vana, di esorcizzar la morte. Ed ora 

siamo qui, nel chiuso di una stanza, come

in un sepolcro, da cui non ci è permesso

di fuggire, ad osservar la vita, che

fuori ferve, e gli alberi coprirsi

di fiori e non sentirne più il profumo,

mentre vediamo svanire ogni

speranza e tradire ogni attesa

nell'indifferenza del mondo.

Per chi suonare quella chitarra ormai

scordata, per chi comporre versi che

non saranno mai cantati:

assoluta vanità d'ogni

talento nell'assoluta vanità

del tutto: la natura si è difesa,

ci ha escluso dalla vita

di cui non abbiamo avuto

alcun rispetto. Tutti sapevano.

Con le nostre mani ci siam calati

il coperchio sulla bara. Sento dire

ovunque: "Ce la faremo." A cosa?

A sopravvivere per tornare a

contagiarci con parole malate,

svuotare il tempo con programmi

spazzatura, ripetere esperimenti

nucleari, perseguire politiche

cieche di destabilizzazione

dell'ordine mondiale.

Per far pace con la Natura

dobbiamo tornare agli inizi

del tempo, per una nuova 

Primavera che sia Resurrezione.

E non sarà lieve il prezzo da pagare.

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Daniela Iodice, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Daniela Iodice, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Rileggendo Elio (Pubblicato il 19/04/2020 18:27:50 - visite: 54) »

:: gerundio (Pubblicato il 30/11/2018 16:15:25 - visite: 245) »

:: lascia che il cuor (Pubblicato il 30/11/2018 15:59:32 - visite: 227) »

:: la pietra scartata (Pubblicato il 18/03/2018 12:21:45 - visite: 222) »

:: la pietra scartata (Pubblicato il 18/03/2018 12:20:58 - visite: 155) »

:: sulla banchina (Pubblicato il 19/02/2018 19:17:03 - visite: 332) »

:: accendi il lume (Pubblicato il 19/02/2018 19:07:42 - visite: 190) »

:: accendi il lume (Pubblicato il 19/02/2018 19:02:27 - visite: 292) »

:: accendi il lume ché dall’alto osservi (Pubblicato il 19/02/2018 18:50:54 - visite: 198) »

:: Accendi il lume (Pubblicato il 19/02/2018 18:49:40 - visite: 187) »