:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
BUONA ESTATE CON LE NOSTRE LETTURE CONSIGLIATE
Il vuoto è pieno di poesia, articolo di Donato Di Stasi
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 198 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Aug 1 16:52:12 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Come Pausania

di Manuel Paolino
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 21/07/2020 12:41:19

È perché amiamo Atena
che siamo entrati nel suo tempio eretto:
murateci pure,
abbandonateci senza un tetto
sopra le teste a proteggerci
dalle intemperie;
noi non vi temiamo, non abbiamo paura,
ora che non dobbiamo guardare le vostre
facce serie.

 

Ci nutriremo delle stelle, e i venti
ci porteranno ristoro;
le nostre belle carezze e i nostri occhi
ci basteranno per non soffrire alcuna
agonia, ma anzi per gioire tra l'oro
delle pareti più vere.

 

Nessuna danzatrice mancherà all'appello,
vesti trasparenti mostreranno seni perfetti
e sessi lisci; i giochi s'alterneranno le sere
senza sosta sempre diversi uno dall'altro.

 

Mentre voi insetti leggerete e rileggerete
le righe d'inchiostro, le etichette stralunate,
fino a consumarvi le pupille.

 

È perché amiamo Atena
che siamo entrati:
voi calate pure la scienza
nella vostra fredda emicrania.

 

Tanto io e lui siamo immortali,
come Pausania.

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Manuel Paolino, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Manuel Paolino, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Soffio (Pubblicato il 17/04/2020 20:32:39 - visite: 297) »

:: L’elmo di Milziade (Pubblicato il 30/12/2017 17:05:11 - visite: 582) »

:: Con il mio amore con un amore in grembo (Pubblicato il 27/09/2017 20:03:53 - visite: 640) »

:: Canzone del rogo di neve (Pubblicato il 15/05/2017 18:27:14 - visite: 774) »

:: Aguardiente - Ritratti caraibici (Pubblicato il 23/03/2017 23:15:57 - visite: 419) »

:: È dietro l’illusione che a volte si nasconde la Bellezza (Pubblicato il 24/02/2017 06:04:10 - visite: 665) »

:: La melodia del corvo (Pubblicato il 06/10/2016 01:05:24 - visite: 554) »

:: Un solo verso (Pubblicato il 09/08/2016 17:12:00 - visite: 755) »

:: La sera (Pubblicato il 02/08/2016 21:55:13 - visite: 683) »

:: Thàlassa! (Pubblicato il 02/08/2016 21:53:19 - visite: 553) »