:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk" VII Edizione 2021: intervista a Raffaela Fazio
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 198 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Apr 22 08:54:20 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Il fulcro della vita

di Graced
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 9 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 07/12/2020 16:58:30

 

 

 Un nuovo inverno
si profila come quello passato,
c’è ancora abbandono di fiducia
per questo virus che continua a falciare vite.

Siamo come i carcerati senza le sbarre,
obbligati a sottostare a determinate regole
perché la pandemia possa regredire.

Gli affetti li osserviamo a distanza
con la gola chiusa dall’emozione trattenuta
perché privi di dare loro una carezza un bacio
o un abbraccio.

Ci addolora non poter soddisfare
quell’anelito desiderato:
è una sofferenza che spegne la gioia.

Si va avanti come soldatini
chiedendoci quando questa clausura finirà
per poter ritornare a vivere le gioiose primavere
in mezzo alla natura,
andare per le strade in mezzo alla gente
senza paura di contagiarci a vicenda.

Chissà quando potremo godere dei colori
del cielo e del mare tutti vicini
riprovando ancora quelle emozioni
che sono il fulcro della nostra vita.

 
Grazia Denaro

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 9 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Graced, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Graced, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: L’enigma del mio tempo a venire (Pubblicato il 19/04/2021 19:40:40 - visite: 45) »

:: Derelitte ossa spolpate (Pubblicato il 14/04/2021 09:22:43 - visite: 109) »

:: Rinascere a nuova vita (Pubblicato il 07/04/2021 19:18:54 - visite: 121) »

:: La serenità dell’esistenza (Pubblicato il 29/03/2021 21:03:48 - visite: 77) »

:: Figlio mio (Pubblicato il 22/03/2021 17:37:47 - visite: 114) »

:: Silenzio (Pubblicato il 16/03/2021 17:48:14 - visite: 159) »

:: Pantalica (Pubblicato il 08/03/2021 18:23:39 - visite: 101) »

:: Macerie (Pubblicato il 01/03/2021 18:31:17 - visite: 97) »

:: Luce fulgente (Pubblicato il 01/02/2021 20:55:55 - visite: 126) »

:: Scende lieve manto dal cielo (Pubblicato il 25/01/2021 17:47:10 - visite: 137) »