:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2021 [Invito a partecipare]
Premio "Il Giardino di Babuk" VII Edizione 2021: intervista a Davide Savorelli
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 49 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue May 18 05:27:21 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Occhi e mascherine

di Gianfranco Migliorelli
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 02/05/2021 22:20:54

Occhi e mascherine
Invertono l'ordine costituito
Nulla permane
tutto passa
e poi si rinnova.

Tra polvere e attesa
Un pettirosso vola negli invisibili rami che fingono prese
Piccola penna di enormi ali
Disturba la quiete stanca del giorno
Non sarà mai notte
Di pace e ristoro
Ma calma melanconia
Di un ansioso respiro

Lontani dal sacro
Che la vita esige
Si vive il limite
Di un meccanico distacco
La nostra arte è in rovina
Se non  cambiamo lo sguardo

Si contano stelle di un cielo sfinito
Credendoci Dio
servi o padroni dell'io
e produciamo immagini
Senza scheletro umano

Che ne sappiamo noi di quella che chiamiamo fine?
Vorrei sfogliare questo tempo
Come legna che si sbuccia
In un camino acceso
O come un libro che si sfoglia in un treno che non si ferma
Ma le lontananze volano
Come  nuvole senza verbo
mendicando speranze e preghiere
Senza chiedere  niente
E sembrano ridere e scherzare
occultando ben altro
di un carnevale consumato

Chiedi a quell'aria appena nata
qual è la storia dell'umanità
qui spaventata
e scorgerai templi
A forma di cuori e croci
a insegnarci a rinascere


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Gianfranco Migliorelli, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Gianfranco Migliorelli, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Chiaroscuri dell’anima (Pubblicato il 30/05/2012 10:12:15 - visite: 1059) »

:: ’a fontanella (Pubblicato il 02/07/2009 12:15:03 - visite: 1298) »

:: er ventilatore (Pubblicato il 30/06/2009 09:42:02 - visite: 1367) »

:: nei tuoi occhi (Pubblicato il 28/06/2009 12:39:01 - visite: 1091) »

:: Fili (Pubblicato il 28/06/2009 12:26:10 - visite: 946) »

:: Lei, era solo un dono (Pubblicato il 24/06/2009 17:10:03 - visite: 1115) »