:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 L'età della rovina a Lecce il 9 febbraio 2023
🖋 Rethorica novissima a Roma il 10 febbraio 2023
🖋 Le rovinose a Firenze il 10 febbraio 2023
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 55 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Feb 6 19:03:25 UTC+0100 2023
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Due raggi

di Angelo Naclerio
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 6 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 22/01/2023 17:18:52

   DUE RAGGI                       

Prendi due ciocchi

forti desiosi.

L’un l’altro accostati

fa che il Fuoco li tocchi

dell’Amore solenne

ed essi incendiati

brilleranno

ed illumineranno

e scalderanno

consorti con il calore

e la luce dell’Amore

per il tempo in cui svanirà

la loro consistenza

e solo il Fuoco resterà

dell’Amore perenne.

Prendi due raggi, due raggi

partoriti da una stella.

Fa che si sfiorino selvaggi

e con dita infuocate

si stringano per mano

ed essi uniti viaggeranno

viaggeranno..

Su una terra come la nostra bella

qualcuno abile punterà uno strumento

li scorgerà emozionato e dirà contento:

“Attraverso lo sconfinato universo

fin qui è arrivato dopo miliardi d’anni

d’un astro mirabile lo splendore,

lo chiamerò Sole”.

Ed essi, passando silenziosi,

gli sorrideranno:” Ciao “

e continueranno meravigliosi

il loro viaggio d’Amore

sul sentiero dell’Eternità. 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 6 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Angelo Naclerio, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Angelo Naclerio, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Attenti al vino! (Pubblicato il 06/02/2023 19:17:11 - visite: 11) »

:: Ma chi sei? (Pubblicato il 01/02/2023 17:01:18 - visite: 37) »

:: Llm (Acrostico) (Pubblicato il 02/01/2023 17:17:43 - visite: 72) »

:: Ascolta le preghiere (Pubblicato il 22/12/2022 22:39:01 - visite: 79) »

:: Bambini (Pubblicato il 17/12/2022 23:54:21 - visite: 70) »

:: Povero Blek (Pubblicato il 13/12/2022 23:42:00 - visite: 81) »

:: Speranza (Pubblicato il 08/12/2022 23:00:42 - visite: 73) »

:: Nebbia (Pubblicato il 23/11/2022 17:25:26 - visite: 103) »

:: Egoismo (Pubblicato il 11/11/2022 23:16:17 - visite: 153) »

:: Io che morte chiamate (Pubblicato il 01/11/2022 23:37:52 - visite: 177) »