Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Articoli
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1767 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Feb 27 14:13:36 UTC+0100 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Piccoli da rivalutare

Argomento: Poesia

di Maurizio Soldini
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti gli articoli dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 31/01/2013 08:05:27

PICCOLI DA RIVALUTARE: UN POETA NELLA PARTE OSCURA DELL'OMBRA 

Recensione di Maurizio Soldini a
Giuseppe Piccoli, Fratello poeta, Collana I Giardini della Minerva, a cura di Maurizio Cucchi, LietoColle, 2012, € 13,00
 
AVVENIRE 30 gennaio 2013
 
Il poeta Giuseppe Piccoli (1949 1987) ha affidato per intero la sua vita alla poesia, vi si è immolato, non reggendo al travaglio dello scalpitio esistenziale, che lo ha angosciato, che lo ha fatto decidere alla fine per “il colore dell ombra” (“Verrà il colore dell ombra/ a darci pace e giustizia d’anima”). La vita del poeta, di quest’uomo, è afflitta dal male di vivere giocato esistenzialmente, tra il tempo che passa e le crisi di identità speculari, nel non riconoscersi, cupo e infiacchito, al limite di un’afasia, che imperversa nell’erranza di un uomo schiacciato dalla solitudine, dalla noia, da quel male di vivere, che alla fine non riesce a trovare la svolta, perché piagato mortalmente dalla malattia della disperazione. Senza speranza non c’è via d ’uscita. E l assenza di speranza, che si annida solo per qualche attimo nella poesia, nella donna amata, così come nella ragione filosofica o nella fede religiosa, non trovando, al di là delle fugaci immagini date, una qualche figura sostanziale, che sostenga nella vita reale la ricapitolazione del passato nel presente e in un futuro che sia anche metafisico, fa sì che l’essere si inacerbisce,  l’esserci si fiacca e la persona del poeta si ammala mortalmente. L’incipit era comunque promettente, dal momento che le immagini della poesia, le immagini dell ’infanzia, le immagini della donna rilucevano come barlumi di speranza nell’anima del poeta e s’incarnavano nella parola poetica. Ma nonostante la poesia di Piccoli fosse attraversata, come l’anima e il corpo del poeta, come la sua persona, “dall’energia insolita, dalle improvvise accensioni e lacerazioni intense che rivela(va)no una personalit poetica di prim’ordine”, - come dice Maurizio Cucchi, che ha curato la silloge insieme a Maria Piccoli - in fieri, col passare del tempo, c’è un’effrazione tutta giocata sul piano esistenziale, che porterà la poesia stessa ad essere e a rappresentare per il poeta un fallimento, inteso come un’incapacità di dare fede e speranza d’essere all’esserci. E il poeta a quel punto non più in grado di sopportare quanto pensa di sapere ( Ora tutto è saputo e io m’adombro”) e cos non sa aspettare neanche la sera, ma la anticipa, convinto che la luce del mattino corrisponda alla conclusione dell ’erranza giocata nell ’afasia totale proprio di un exitus festeggiato, in fine, dagli angeli. Convinto di aver concluso la sua missione di poeta-angelo, animale metafisico, ariete smarrito nei cieli, che in qualche modo avrebbe svelato il nulla o l’inconsistenza dell’essere e dell’esserci, piagato dall’assenza di speranza e di amore cos come di aver concluso l’erranza nel mondo (L’ariete smarrito nei cieli/ dove ha perso il suo fuoco?/ Di me resta quel poco/ per fissarti, quel fioco lume/ per ancora amarti o croce/ e dire nella voce/ e nella luce/ l’esaltato mio cuore di persona/ che si consuma e spezza/ quanto l’angoscia del mondo/ che in te naufraga/ senza la pietà d ’una carezza”). La poesia di Piccoli, protagonista spesso oscurato del secondo Novecento, va sicuramente ripresa e riconsiderata e un plauso va all’editore LietoColle, che ci ha dato la possibilit à di avere questa antologia per poter avere il piacere di cominciare a  ri-auscultare il cuore palpitante di una poesia genuina, che, come ha detto Cucchi, è “destinata a durare”.
 
 

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Maurizio Soldini, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Maurizio Soldini, nella sezione Articolo, ha pubblicato anche:

:: [ Letteratura ] il Premio Strega è truccato? Ancora polemiche stregate (Pubblicato il 19/06/2016 07:16:52 - visite: 1619) »

:: [ Poesia ] Recensione a Paola Febbraro Stellezze (Pubblicato il 14/03/2016 19:08:45 - visite: 900) »

:: [ Letteratura ] Flaminia Cruciani, Sorso di notte potabile Lettura (Pubblicato il 29/01/2016 20:47:58 - visite: 1026) »

:: [ Letteratura ] Poeti medici italiani xx e xxi Secolo (Pubblicato il 18/01/2016 12:32:32 - visite: 2345) »

:: [ Letteratura ] Pier Paolo Pasolini nel 40’ anniversario della morte (Pubblicato il 01/11/2015 23:25:55 - visite: 902) »

:: [ Letteratura ] Claudio Baglioni si appresta ad entrare nel novero dei poeti (Pubblicato il 19/10/2015 12:33:04 - visite: 1633) »

:: [ Letteratura ] Bertoni: processo etico alla poesia del Novecento (Pubblicato il 12/07/2015 00:03:28 - visite: 1094) »

:: [ Letteratura ] Solo la poesia sa cantare ogni cosa (Pubblicato il 10/07/2015 15:37:21 - visite: 1050) »

:: [ Poesia ] Dall’Aglio e i colori dipinti dalla poesia (Pubblicato il 07/01/2015 08:17:53 - visite: 1329) »

:: [ Letteratura ] La partita di Cerami, la poesia contro l’oblio (Pubblicato il 04/11/2013 12:58:23 - visite: 1704) »