:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
“Tre monologhi. Penna, Morante, Wilcock”, di Elio Pecora [collana Racconti (Teatro)]
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1045 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Dec 4 22:01:33 UTC+0100 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

LA MORTE IN FESTA

di Nicola Lo Bianco
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 17/05/2011 18:23:24

X
Nemmeno se glieli avesse piantati lui i chiodi a Cristo

lo misero in croce se non altro per darsi conto e ragione

perchè non gli tagliavano le vene se usciva sangue era

la pura verità mai niente a che fare con la giustizia

 è come il gioco delle tre carte questo vince e questo

 perde e proprio questo vi lascio per pegno e testamento

 la lingua non ha ossa ma rompe le ossa per un verso

 o per l’altro lo stagnino batteva sempre lo stesso tasto

 scherzo o non scherzo aveva ragione quel figlio di puttana

 l’acqua chiara perchè se la debbono bere i porci Arturo

 luce degli occhi miei hai fatto bene ora e sempre insieme

 ci presentiamo per vedere se almeno Lui lo capisce tu che dici

 questo amore per il quale per lui abbiamo fatto fessa pure la morte.
Nicola Lo Bianco
da,La morte in festa,Borgonuovosud



« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Nicola Lo Bianco, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Nicola Lo Bianco, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Un impegno (Pubblicato il 17/08/2019 17:53:15 - visite: 266) »

:: Aspettami (Pubblicato il 17/08/2019 17:43:28 - visite: 206) »

:: Cristofalo (Pubblicato il 09/02/2017 11:49:55 - visite: 740) »

:: il grande amore perduto (Pubblicato il 26/01/2016 18:17:49 - visite: 765) »

:: Senza di te, Lia (Pubblicato il 30/09/2014 12:18:45 - visite: 848) »

:: nell’attesa (Pubblicato il 24/09/2014 18:16:17 - visite: 758) »

:: Cristofalo, II strofa (Pubblicato il 24/09/2014 12:35:28 - visite: 715) »

:: Aspettami (Pubblicato il 14/06/2014 08:26:47 - visite: 980) »

:: Aspettami (Pubblicato il 14/06/2014 08:25:10 - visite: 584) »

:: Nell’attesa (Pubblicato il 09/11/2013 11:17:23 - visite: 965) »