:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 926 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu May 16 22:02:48 UTC+0200 2024
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Risalendo

di Adielle
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 09/07/2015 03:42:27

La pozione che ho ingerito guardandoti

m' ha fatto effetto lungo la salita

quando i pensieri migliori sanno come alleggerire le gambe

e il senso della vita arriva a folate

tu che sorridi con i denti davanti che mettono allegria

leggermente distanti per permettere all' anima di passare per via

e tornare a gonfiarti il seno, prosperoso quando vuole e la labbra sottili

gli occhi vispi che non ti sanno cattiva con un po' di nostalgia

per i ruggiti di una volta in certi specchi rotti

ma la favolosa trovata di lasciare che l' aria ti assorba

agevola braccia e gambe nel moto tracciante 

le dinamiche di sensibilizzazione 

una mano che sfiora, una parola detta alla giusta distanza tra due mondi

un abbraccio d' aurora quando è mattino fatto giorno

per ricordarmi quanto possa essere bello avere un' amicizia femminile

permettendosi di poter essere emotivo

come un uomo vero che non debba fingere di non essere fragile

e possa fare ritorno alla casa del padre

dopo avere molto peccato prima di diventare vivo.

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Adielle, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa pu sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di pi vai alla pagina personale dell'autore »]

Adielle, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Contare i treni (Pubblicato il 12/05/2024 01:09:51 - visite: 64) »

:: Coltivare fiori di campo (Pubblicato il 07/05/2024 00:57:30 - visite: 82) »

:: Guarda che Luna (Pubblicato il 04/05/2024 21:37:33 - visite: 70) »

:: Un ragionamento senza schemi (Pubblicato il 30/04/2024 01:22:10 - visite: 69) »

:: Nel fitto del bosco (Pubblicato il 26/04/2024 03:21:40 - visite: 79) »

:: Una buona ragione (Pubblicato il 17/04/2024 20:51:19 - visite: 109) »

:: Genius loci (Pubblicato il 16/04/2024 00:42:50 - visite: 77) »

:: La biada (Pubblicato il 14/04/2024 01:09:38 - visite: 90) »

:: I rimedi della nonna (Pubblicato il 12/04/2024 01:29:01 - visite: 58) »

:: Svegliati primavera (Pubblicato il 10/04/2024 01:17:38 - visite: 93) »