Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
25 novembre: Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne
 

Collana di eBook a cura di Giuliano Brenna e Roberto Maggiani

« ultimo pubblicato prec » « suc primo pubblicato »

eBook n. 18 :: Laude dell’identificazione con Maria, di Maria Grazia Lenisa
LaRecherche.it [Poesia]

Invia questo eBook al tuo Kindle o a quello di un amico »

Proponi questo libro ad uno o più lettori: invia il collegamento all'eBook
http://www.larecherche.it/librolibero_ebook.asp?Id=18

Formato PDF - 1 MByte
Scarica/apri/leggi [download] »
Aperto/scaricato 693 volte

Formato EPUB - 225 KByte
Scarica/apri/leggi [download] »
Aperto/scaricato 91 volte


Downloads totali: 1,#QNAN
Ultimo download:
25/11/2017 01:08:00
Data di pubblicazione:
27/09/2008 22:18:00
 
 

# 7 commenti a questo e-book [ scrivi il tuo commento ]

 Luciano Nanni - 16/12/2014 09:44:00 [ leggi altri commenti di Luciano Nanni » ]

Ho avuto la fortuna di corrispondere con Maria Grazia Lenisa e di aver recensito diversi suoi libri. Non conoscevo questa squisita Lauda poiché ho iniziato la mia attività con Literary circa venti anni fa. La Lauda mostra la differenza tra ‘poesia’ e il semplice ‘scrivere versi’. Nella Lauda ci sono momenti di grande bellezza. Stupisce che una poetessa di tale livello non abbia quel riscontro che meriterebbe, a confronto di certi verseggiatori privi di fantasia ma con determinati appoggi.

 marzialunni - 10/12/2014 16:12:00 [ leggi altri commenti di marzialunni » ]

La visione della Madonna come ideale a cui ispirarsi,vertice di un’esperienza spirituale coinvolgente e piena di calda umanita’, e’ il punto focale di questa Laude. La donna che partecipa della lettura con la sua empatia e’ confortata, rassicurato nella sua fragilita’, Lei, l’Immacolata e’ inarrivabile, la sola in grado di accettare il Golgota, il dolore di una madre. Cio’ non toglie che la poesia proponga un traguardo, una crescita per ciascuna creatura: essere Maria, pur nella propria umile mancanza di grazia, e’ sublime,rappresenta una speranza. "Oh Signore" dice la donna comune e rabbrividisce, pero’ non arretra, rimane ai piedi della Croce in adorazione. Maria e’ anche, e forse soprattutto, Maria Grazia Lenisa, donna straordinaria e anticonformista che ha voluto esprimere un plauso alla femminilita’ in rapporto al divino, accettando il Sacro, il mistero della sofferenza. Ringrazio Mariella per aver creduto in mia madre!

 Mariella Bettarini - 08/12/2014 18:25:00 [ leggi altri commenti di Mariella Bettarini » ]

Carissimi Roberto e Giuliano, grazie di tutto cuore per la ri-proposta di questa stupenda opera della nostra indimenticabile Maria Grazia, proprio in questo giorno "mariano".
Leggere che sono passati più di vent’anni dalla sua pubblicazione nella Gazebo Libri mi riempie di stupore ed insieme mi commuove profondamente.
Insieme a Gabriella (Maleti) rinnovo la mia gratitudine, con un grande augurio e tutto l’affetto per voi e per la carissima Marzia. Un abbraccio da parte di Mariella

 Maria Musik - 08/12/2014 09:43:00 [ leggi altri commenti di Maria Musik » ]

Un’opera, questa della Lenisa, di bellezza, sentire e complessità altissime. Rileggerla è stata una nuova esperienza perchè, più passano gli anni, più si fa corposa la comprensione e l’adesione intima a questo approccio ad una Donna che ha ispirato gli artisti d’ogni tempo e vive, silenziosa, nelle quotidiane, umane preghiere.
Non bionda, non regina, non identificata in questo o quel dogmatico, imbarazzante, titolo. Sì, ho scritto imbarazzante perchè m’è sempre parso riduttivo, quasi offensivo, che di mia Madre si debba celebrare la verginità a priori e contro ogni legge di natura, l’immacolata concezione, la castità nuziale riducendone l’identità ad un’icona sessista e sessuofoba. L’identificazione della Lenisa me la restituisce vera, non strumentale o strumentalizzata.
E quel sentirsi "conchiglia vuota", dell’una e dell’Altra, quanto mi appartiene, quanto è comune esperienza delle donne, delle madri.
Grazie di averci riproposto, proprio oggi, questa Laude.

 rosaria di donato - 15/12/2011 21:05:00 [ leggi altri commenti di rosaria di donato » ]

"Laude dell’identificazione con Maria" è un poemetto in tre parti, un piccolo, prezioso gioiello. Cielo e Terra non sono mai stati così uniti; psicologia adolescenziale e volontà divina situati in un confronto d’amore/stupore; l’incontro con Elisabetta, con Giovanni,con il Cristo oggi: la storia sacra continua in un frusciare di versi sonori che nutrono l’incanto/incontro/scelta di vita/che si ripete...oggi.

Rosaria nDi Donato

 salvatore solinas - 22/10/2008 17:43:00 [ leggi altri commenti di salvatore solinas » ]

Non trovo parole per esprimere il piacere che mi ha dato la lettura dei tuoi versi!

 Basilio Romano - 27/09/2008 23:15:00 [ leggi altri commenti di Basilio Romano » ]

Sono poesie, più corretto sarebbe invece dire è una poesia, perché è un filo unico in versi che corre verso la felice conclusione: "Gesù, Amico mio", quindi, dicevo, è una poesia veramente interessante e profonda, a tratti molto complessa.