Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Proust 2017: IL PROFUMO DEL TEMPO (Invito a partecipare)
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - III edizione (2017)
 

Collana di eBook a cura di Giuliano Brenna e Roberto Maggiani

« ultimo pubblicato prec » « suc primo pubblicato »

eBook n. 43 :: L’incompleto, di Emanuele Di Marco
LaRecherche.it [Racconti]

Invia questo eBook al tuo Kindle o a quello di un amico »

Proponi questo libro ad uno o più lettori: invia il collegamento all'eBook
http://www.larecherche.it/librolibero_ebook.asp?Id=46

Formato PDF - 197 KByte
Scarica/apri/leggi [download] »
Aperto/scaricato 3112 volte

Formato EPUB - 212 KByte
Scarica/apri/leggi [download] »
Aperto/scaricato 333 volte


Downloads totali: 3448
Ultimo download:
19/06/2017 15:10:00
Data di pubblicazione:
13/05/2010 12:00:00
 
 

# 37 commenti a questo e-book [ scrivi il tuo commento ]

 Emanuele Di Marco - 25/04/2013 18:50:00 [ leggi altri commenti di Emanuele Di Marco » ]

vedo che i download sono cresciuti tanto, ma che non ci sono nuovi commenti: spero davvero che qualcuno vorrà ancora lasciare qui le sue impressioni su questa piccola opera. grazie.

 Emanuele Di Marco - 20/05/2012 11:07:00 [ leggi altri commenti di Emanuele Di Marco » ]

che dire... grazie! ;)

 Roberto Maggiani - 20/05/2012 00:06:00 [ leggi altri commenti di Roberto Maggiani » ]

Complimenti Emanuele, è una bella soddisfazione anche per LaRecherche.it

 Antonio De Marchi-Gherini - 19/05/2012 20:40:00 [ leggi altri commenti di Antonio De Marchi-Gherini » ]

Mi unisco all’autocompiacimento di Emanuele. Come gli ho scritto ha avuto una sorte felice, altri narratori, purtroppo passano sotto silenzio. Forse perchè qui sono più i poeti dei narratori. Ad ogni buon conto Ad majora, come si diceva una volta e un abbraccio affettuoso.

 Emanuele Di Marco - 19/05/2012 01:43:00 [ leggi altri commenti di Emanuele Di Marco » ]

con mia grande sorpresa e, non nascondo, piacere, vedo che l’e-book ’L’incompleto’ ha superato i 1200 download.
vorrei ringraziare tutti coloro che lo hanno letto e invitare, una volta di più, chi avesse voglia di farlo a lasciare un suo commento, ’manna’ per uno scrittore dilettante come me.
grazie davvero.

Emanuele

 Emanuele - 05/01/2011 17:56:00 [ leggi altri commenti di Emanuele » ]

sì, gli 800 download erano davvero insperati: grazie a tutti, soprattutto a chi ha voluto lasciare con un commento traccia del suo passaggio. a partire dalla gentile Chiara.

 Dr. Chiara De Marchi-Gherini - 03/01/2011 16:09:00 [ leggi altri commenti di Dr. Chiara De Marchi-Gherini » ]

Oggi avevo pochi pazienti e lei era il terzo nome indicato da mio padre per la lettura, bene, i suoi racconti noir e rouge mi sono piaciuti molto. Lei ha grinta da vendere ed ha un occhio attento sulla società. Spero di poter leggere altre cose sue, auguri e cordiali saluti

 Antonio De Marchi-Gherini - 01/01/2011 14:37:00 [ leggi altri commenti di Antonio De Marchi-Gherini » ]

Bene, bravo, vedo che hai raggiunto gli 800 contatti un buon inizio d’anno. D’altro canto la tua scrittura è sapida e accattivante, auguri sinceri e un abbraccio affettuoso,

 Emanuele - 04/10/2010 11:51:00 [ leggi altri commenti di Emanuele » ]

caro Franco, grazie.
accetto di buon grado il tuo consiglio, anche perchè è ciò che sto cercando effettivamente di fare in questo periodo della mia ’produzione’.
i buoni lettori sono rari e preziosi... ciao!

 Franco Egidio Ballabeni - 02/10/2010 20:08:00 [ leggi altri commenti di Franco Egidio Ballabeni » ]

Caro Emanuele,
su invito di Antonio ho letto anche i tuoi racconti. Prendono alla gola. Sono lo specchio dei tempi tormentati che viviamo.Svilupperei la tendenda al ’noir’; però prendi con le pinze il mio parere. Mi occupo principalmente di musica, per il resto sono un buon lettore, nulla di più, complimenti e auguri

 a.d.m.g - 15/09/2010 13:59:00 [ leggi altri commenti di a.d.m.g » ]

Ciao, continua così...un affettuoso abbraccio

 a.d.m.g. - 29/08/2010 00:31:00 [ leggi altri commenti di a.d.m.g. » ]

Bravo!Vedo che vai a gonfie vele, un abbraccio

 Antonio De Marchi-Gherini - 15/07/2010 20:04:00 [ leggi altri commenti di Antonio De Marchi-Gherini » ]

Caro Emanuele,
lascia perdere le polemiche che lasciano il tempo che trovano. Certo che la redazione potrebbe togliere certi interventi che servono solo a creare caos e a nulla giovano.
Comunque di frecciate e insinuazioni ne ho collezionate anch’io un bel po’ sia nel commento al libro che all’intervista.
Come direbbe il ghibellino Dante...Non ti curar di loro ma guarda e passa, ciao, un abbraccio

 mg - 15/07/2010 14:31:00 [ leggi altri commenti di mg » ]

Certe illazioni senza fondamento lasciano il tempo che trovano....

 Emanuele - 14/07/2010 22:14:00 [ leggi altri commenti di Emanuele » ]

...

 Adriano Albricci - 14/07/2010 20:53:00 [ leggi altri commenti di Adriano Albricci » ]

Il fatto che mi replichi dopo nemmeno un’ ora, conferma il mio dubbio.Comunque non c’è niente di male, come te, credo faranno anche gli altri.
Come direbbe Bogart: E’ internet, bellezza!!!

 Emanuele - 14/07/2010 19:22:00 [ leggi altri commenti di Emanuele » ]

pur cogliendone il significato, neppure mi premuro di ribattere al riferimento di Adriano in merito alla fantomatica "gara" da giocarsi contro non si sa chi; non capisco ’tout court’, e tanto più in epoca di e-books, il cenno alla "buona vista".
accetto, in ogni caso e di buon grado, il commento.
comunque, 30 paginette non hanno mai ammazzato nessuno, sia chiaro...

 Adriano Albricci - 14/07/2010 18:30:00 [ leggi altri commenti di Adriano Albricci » ]

Mi stupisce l’alto numero di lettori per una raccolta di racconti che richiede tempo e buona vista, sempre che non si stampino e sempre che non sia l’autore a gareggiare non so con chi, comunque sono rudi e trascinanti. Specchio, come ben ha sottolineato qualcuno, dei tempi ’barbari e feroci’ che stiamo vivendo.

 Antonio De Marchi-Gherini - 13/07/2010 13:06:00 [ leggi altri commenti di Antonio De Marchi-Gherini » ]

Più rileggo, e se presto fede alla cronaca violenta di questi giorni (e quasi nessuno dice dei bambini che stanno scomparendo ad Haiti per il traffico d’organi), più mi rendo conto di quanto questi racconti, virulenti se vogliamo, siano profetici. Certo che di questo passo il futuro che ci aspetta non sembra volgere al bello, anche se cerco di mantenere la pace interiore.
Comunque la scrittura é essenziale, scorrevole e coinvolgente.

 Emanuele - 08/07/2010 19:44:00 [ leggi altri commenti di Emanuele » ]

giusto perchè i commenti non restino 17... :)

 mg - 08/07/2010 14:25:00 [ leggi altri commenti di mg » ]

Racconti violenti e diretti perché veri, aderenti e fedeli ad una realtà spesso tragica. Scritti in modo dettagliato e lineare, non lasciano spazio ad incertezze e tentennamenti. Lavoro eccellente!

 Antonio De Marchi-Gherini - 06/07/2010 00:58:00 [ leggi altri commenti di Antonio De Marchi-Gherini » ]

Grazie per il commento . Ho sempre conservato la verginità degli inizi, ho combattuto la buona battaglia come il tuo Luca del primo racconto. E’ costata sangue e ferite, avrei potuto ’fare carriera’ se, come tanti noti di cui ti potrei raccontare vita, morte e miracoli, avessi ceduto, in anni giovanili, come loro, alle avances dei notabile delle lettere e dell’arte. Sì perchè non devi credere che il mondo letterario vip sia esente dai più turpi desideri e meschinità che solitamente imputano agli altri. Quindi mi ’godo’ quel che viene, sia pure una piccola vittoria su internet e tu continua così che presto troverai la luce, un abbraccio tuo a.

 Emanuele Di Marco - 06/06/2010 18:53:00 [ leggi altri commenti di Emanuele Di Marco » ]

Ancora grazie ai tanti che hanno scaricato e (spero) letto questa piccola raccolta. In particolare a coloro che hanno lasciato un commento. Soprattutto, e mi sia concesso pubblicamente, grazie al gentilissimo Antonio De Marchi-Gherini lettore e commentatore attento e generoso nonchè poeta raffinatissimo e giustamente "laureato". Ottimo esempio, anche per tutti noi che qui spesso disputiamo di lana caprina, dell’equilibrio con cui si può vivere il proprio successo letterario.
Ricambio, di cuore, l’ad maiora...

 Antonio De Marchi-Gherini - 04/06/2010 23:22:00 [ leggi altri commenti di Antonio De Marchi-Gherini » ]

Confermo quanto detto in modo sempre gentile ed educato da Roberto Maggiani, che tra l’altro, mi sembra di capire, sacrifichi tanto del suo tempo libero a solo esclusivo vantaggio della libertà d’espressione e di scrittura e, scusate se é poco, di questi tempi. Quindi invito chi di dovere a fare tesoro delle affabili e preziose affermazioni da lui scritte e, dopo un’ennesima lettura del libro di Emanuele Di Marco non ho che da confermare il mio giudizio positivo già espresso e che, se possibile, vorrei sottolineare ancora con maggior forza...ad maiora!

 Roberto Maggiani - 01/06/2010 11:51:00 [ leggi altri commenti di Roberto Maggiani » ]

Sono, per una volta, d’accordo con g.f., infatti ho molto piacere nel constatare il successo di lettori che questa raccolta di Di Marco ha saputo convogliare, e il fatto che si tratti di narrativa mi da ancora più soddisfazione, visto che spesso la narrativa on line raccoglie meno lettori. Complimenti quindi a Emanuele.
D’altra parte non posso tacere sull’intervento di Gherardi, "trattiamolo come loro trattano noi". Tale modo di istigare ed agire non è nella filosofia de larecherche.it che si propone come luogo di incontro e non di divisione, e in particolare come luogo di incontro tra i cosiddetti "poeti laureati" e quelli non laureati, nella libertà di ciascuno. Non è questo il caso, ma nella storia della letteratura ci sono molti autori dalla penna eccezionale ma umanamente deludenti, ripeto non è il caso della persona di cui si chiede il "sabotaggio", che anzi è persona affabile e di ampia simpatia. Invito pertanto a superare gelosie, risentimenti o quant’altro, a favore di ottime letture, la bellezza è al di là dell’autore, è ben oltre, viene da dove non si sa, l’autore è solo una porta, invito a non fermarsi mai sulla porta. Grazie.

 Emanuele Di Marco - 25/05/2010 20:43:00 [ leggi altri commenti di Emanuele Di Marco » ]

ho frequentato per un po’ ambienti letterari ’alti’, molto alti, e devo dire che il discorso sugli scrittori ’laureati’ non è affatto ozioso, anzi... questo non ci deve, però, precludere la possibilità di godere di tutte le opere che meritino, siano esse ’figlie’ di nobili lombi o di più comune seme. resti detto che il comportamento di alcuni ’grandi scrittori’ resti assolutamente da censurare (e parlo ancora per esperienza personale...)

 Giancarlo Gherardi - 23/05/2010 21:13:00 [ leggi altri commenti di Giancarlo Gherardi » ]

Ringrazio l’amico Attolico per aver confermato la mia opinione sui ’poeti laureati. Adesso ne uscirà uno, more solito, anche su larecherche, trattiamolo come loro trattano noi...o no?

 leopoldo attolico - 21/05/2010 12:26:00 [ leggi altri commenti di leopoldo attolico » ]

Si potrebbe commentare alla maniera del buon Luzi : "Vita fedele alla vita". Quindi complimenti senza se e senza ma .

Poscritto -
All’amico Gherardi che mi precede : ( ... ) e si guardano bene di andare alle letture o alle presentazioni dei colleghi . Ci mancherebbe altro di gratificare la concorrenza !

 Emanuele Di Marco - 21/05/2010 11:01:00 [ leggi altri commenti di Emanuele Di Marco » ]

sì, e approfitto per ringraziare pubblicamente tutti coloro che hanno scaricato e, ancor di più, commentato questo libricino, così come quelli che lo faranno in futuro.
chi si prende la briga di leggere e, magari, poi, di scrivere anche solo due righe, fossero pure di critica, non può che dare soddisfazione e, come dire, il ’giusto compenso’ agli autori che qui ’si donano’ a chiunque li voglia.

 Antonio De March-Gherini - 21/05/2010 10:19:00 [ leggi altri commenti di Antonio De March-Gherini » ]

Quanti lettori, complimenti. E’la prima volta che vedo un libro di racconti letto così in fretta e da un numero così consistente di lettori,come avevo sottolineato, si vede che c’é stoffa. Auguri di nuovo!

 Giancarlo Gherardi - 19/05/2010 22:21:00 [ leggi altri commenti di Giancarlo Gherardi » ]

Ma dove sono i Pecora, i Rondoni e i Buffoni...Fanno la passerella e non scendono dai loro scranni a commentare i comuni mortali?
Scusa se approfitto dello spazio, ma potevo scriverlo qui o altrove , la cosa sarebbe stata identica.

 Mary - 19/05/2010 21:47:00 [ leggi altri commenti di Mary » ]

Racconti emotivamente forti e dannatamente realistici.
Ottimo lavoro.
Ps: scrivi molto bene! :)

 g.f. - 18/05/2010 19:21:00 [ leggi altri commenti di g.f. » ]

Mai visto un libro di racconti letto così in fretta e numeroso

 Fiammetta Lucattini - 16/05/2010 21:09:00 [ leggi altri commenti di Fiammetta Lucattini » ]

Da tempo seguo l’evoluzione artistica di Emanuele Di Marco e concordo con coloro che lo ritengono arduo, talvolta duro.
Ma in questo tempo di orribili reality, gadget di dubbio gusto, patetiche Hello Kitty e compagne un po’ di sana asprezza abilmente proposta, sostanziata di notevole padronanza poetica è la benvenuta.
Ci riporta all’essenziale.
E così, "L’Incompleto" ci incanta proprio perchè non si prostituisce per guadagnarsi l’approvazione di alcuni (solo alcuni, per fortuna!) artisti "laureati". Ad multos annos, quando "L’Incompleto" avrà aggiunto tasselli al suo inquietante mosaico.

 Antonio De Marchi-Gherini - 16/05/2010 14:52:00 [ leggi altri commenti di Antonio De Marchi-Gherini » ]

Racconti attuali. Non perché legati all’attualità, ma perché disperatamente presenti allo sfascio etico e morale del presente.
Una narrazione sincopata a tratti veemente a tratti tenera. Gli alti e bassi della vita di tutti e di ognuno.

 Maria Musik - 16/05/2010 07:15:00 [ leggi altri commenti di Maria Musik » ]

Fedeli al suo autore - che é evidentemente, per chi già lo ha letto, l’amante di Pasolini, il miglior amico di Bukowski e, paradossalmente ma non più di tanto, il più ortodosso fedele della Chiesa Romana - questi racconti sono attraversati dalla violenza, dall’amore, dall’eros e dalla fede. Gli elementi sono messi in un crogiuolo ma si “contaminano” armonicamente senza fondersi, rimanendo evidenti in tutte le loro connotazioni. Aggiungerei la giustizia che, in modo brutale e, a volte, psicotico, comunque, giunge a chiudere ogni vicenda. Caino e Abele la compiono morendo ed uccidendo con loro ed in loro, il male che abita l’uomo ed il mondo che lo circonda. E nel momento del trapasso, durante quella breve apertura di porta che congiunge i due universi paralleli del contingente e dell’eterno, si palesa sempre l’agognata comparsa della coscienza del bene, il primo e l’ultimo, il soggettivo e l’assoluto.
Mi piacciono molto i “compiuti” figli dell’Incompleto perché sono ambientati, specie i primi due, in contesti urbani più che riconoscibili, sono narrazioni della realtà che alla realtà si ispirano, sia essa quella della cronaca piuttosto che quella dell’io e dell’inconscio.

 Loredana Savelli - 15/05/2010 19:53:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Racconti pervasi di disperazione: mi hanno ricordato Raymond Carver e lo squallore delle città del Midwest americano. Uno squallore buttato in faccia senza partecipazione, senza speranza.
Ben scritti, ritmo serrato, verosimiglianza.
Lasciano addosso una sensazione di disagio e stimolano una ribellione interiore: non può essere così!