Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019)
PUBBLICATA LA CLASSIFICA FINALE | e-book del Premio | Interviste ai vincitori
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Pensieri
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 433 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Apr 20 19:07:58 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Perché la Terra è tonda?

di Anna Giordano
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i pensieri dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 48 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 04/11/2017 01:11:48

Vi siete chiesti mai perché la terra sia tonda?

Un cerchio così come una sfera, non ha inizio e non ha fine, ma solo congiunzione in ogni punto.
Non ha per cui, neppure quei confini che una mente chiusa in quelli suoi, un giorno li inventò, rendendo spigolosa questa terra che da millenni gira senza sosta nell'infinito spazio, e dove la libertà è stata uccisa.

Dove ogni inizio si ricongiunge con la fine in ogni dove e ricomincia il giro senza sosta.

La sua rotondità c'insegna: la perfezione e l'eguaglianza, la libertà del movimento senza fine.

Di quella del girovago che vaga, esule, invano, poiché si scontra col muro della libertà uccisa, quello dei limiti minati, dove il giro si spezza e non si ricongiunge.

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 48 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Anna Giordano, nella sezione Pensieri, ha pubblicato anche:

:: Riflettere (Pubblicato il 27/01/2018 02:00:34 - visite: 345) »

:: Piccola riflessione serale (Pubblicato il 20/01/2018 00:18:56 - visite: 251) »

:: La pagina bianca (Pubblicato il 04/01/2018 22:56:53 - visite: 299) »

:: Messaggio al sindaco di Como (Pubblicato il 21/12/2017 23:47:49 - visite: 187) »

:: Ripensando il Natale (Pubblicato il 20/12/2017 21:32:22 - visite: 137) »

:: La differenza tra l’antica Grecia e l’Italia odierna (Pubblicato il 13/12/2017 00:32:44 - visite: 179) »

:: L’amicizia (Pubblicato il 08/12/2017 23:16:05 - visite: 402) »

:: La magia del divagare nei ragionamenti. (Pubblicato il 29/11/2017 23:27:12 - visite: 269) »

:: Perché il cuore non si ammala di cancro? (Pubblicato il 14/11/2017 08:48:27 - visite: 551) »

:: Riflessioni: Chi Sono? (Pubblicato il 08/09/2017 11:32:47 - visite: 488) »