Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2018: CHERCHEZ LA FEMME
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Riflettere

di Anna Giordano
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i pensieri dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 27/01/2018 02:00:34

Prima di commettere una cattiva azione, domandati se a TE farebbe piacere riceverla, solo cosi saprai se farla o no. Prima di commettere una cattiva azione, mettiti al posto di chi la riceve e, per un attimo, vivi in prima persona la cattiveria che stai per commettere verso l'altra persona. Domandati se ti fa piacere riceverla. Prova a farla prima verso te stesso: appiccati il fuoco, così come è stato fatto a quei poveri senza tetto, per poi definirlo un gioco! Sparati una pallottola, tagliati la gola, tirati un cazzotto all'improvviso in faccia, senza conoscerne il perché! Strattonati e derubati delle tue stesse cose, assillati con ricatti e abusi, stuprati, sfregiati il volto con l'acido, bastonati ogni volta che bevi, spingiti per cadere sotto le rotaie di un treno, fatti violenza ogni volta che ti salta in mente di farla ad altri, rubati l'idea di una tua invenzione, truffati dei tuoi stessi beni, mandati in galera per falsa testimonianza, mandati a quel paese per un si o per un no, picchiati a scuola davanti ai tuoi compagni perché di te ridano, manda sul web le tue immagini nude di cui ti vergogni, fai su di te tutto quel che ritieni giusto fare agli altri e poi, domandati se tutto ciò può farti piacere...


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Anna Giordano, nella sezione Pensieri, ha pubblicato anche:

:: Piccola riflessione serale (Pubblicato il 20/01/2018 00:18:56 - visite: 154) »

:: La pagina bianca (Pubblicato il 04/01/2018 22:56:53 - visite: 194) »

:: Messaggio al sindaco di Como (Pubblicato il 21/12/2017 23:47:49 - visite: 112) »

:: Ripensando il Natale (Pubblicato il 20/12/2017 21:32:22 - visite: 85) »

:: La differenza tra l’antica Grecia e l’Italia odierna (Pubblicato il 13/12/2017 00:32:44 - visite: 144) »

:: L’amicizia (Pubblicato il 08/12/2017 23:16:05 - visite: 275) »

:: La magia del divagare nei ragionamenti. (Pubblicato il 29/11/2017 23:27:12 - visite: 199) »

:: Perché il cuore non si ammala di cancro? (Pubblicato il 14/11/2017 08:48:27 - visite: 437) »

:: Perché la Terra è tonda? (Pubblicato il 04/11/2017 01:11:48 - visite: 305) »

:: Riflessioni: Chi Sono? (Pubblicato il 08/09/2017 11:32:47 - visite: 325) »