Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Proposta_Narrativa
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 18 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu May 23 00:40:40 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Il cacciatore di storie

di Eduardo Galeano 

Proposta di Alberto Castrini »

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 29/04/2019 23:23:28

Il libro, pubblicato post mortem, è una serie di riflessioni sugli

argomenti più disparati: storia, costume, sociologia, biografia, politica ecc.

L'autore, come sempre, non pone limiti alle sue indagini, sconfina libero in ogni campo.

Una delle passioni principali dello scrittore uruguaiano, che visse per dodici anni in esilio per sfuggire alla dittatura del suo paese, era il calcio.

Scrisse infatti: Splendori e miserie del gioco del calcio.

Serve ricordare, inoltre, che Galeano, come spesso gli scrittori sudamericani, sia fortemente antimperialista, evidenziando perciò le malefatte dei norteamericanos.

La sua è una battaglia personale fra l'essere indigno o indignados.

Attentissimo a tutta la cultura delle varie popolazioni pre-colombiane: navajo, guaranì, mapuches, pawnees, quechue, tehuelches.

Tutte etnie sterminate prima dai conquistadores e poi dai colonizzatori ottocenteschi.

Molto belli i racconti di fantasia; fra tutti: La luna.

Il suo intento dichiarato è di raccontare la Storia Grande partendo dalle storie piccole, dalla gente minuta.

Salta all'occhio come l'ottica, il mondo che vivono questi autori sudamericani, sia completamente differente da quello europeo.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Alberto Castrini, nella sezione Proposta_Narrativa, ha pubblicato anche:

:: Se questo è un uomo , di Primo Levi (Pubblicato il 15/02/2019 21:28:45 - visite: 103) »

:: Un ombra ben presto sarai , di Osvaldo Soriano (Pubblicato il 06/02/2019 21:24:46 - visite: 69) »

:: Un ombra ben presto sarai , di Osvaldo Soriano (Pubblicato il 06/02/2019 20:55:13 - visite: 49) »

:: La grande sera , di Giuseppe Pontiggia (Pubblicato il 08/01/2019 22:12:54 - visite: 106) »

:: Treni strettamente sorvegliati , di Alberto Castrini (Pubblicato il 05/05/2018 22:22:14 - visite: 409) »