Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 416 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Jun 12 22:12:41 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

A bocca chiusa

di Lorena Turri
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 7 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 08/11/2017 09:27:41

A BOCCA CHIUSA

Appoggio il mio silenzio a scopa e straccio
e quasi sorridente tu mi vedi
spazzare il pavimento e spolverare
con dedizione i mobili e gli oggetti
compagni di una storia interminata.
Chissà se ti fa male non capire
a cosa sto pensando mentre taccio;
perché, puliti i vetri, osservo attenta
quell'albero di fronte, alto e fiero.
E' in base alla sua crescita che il tempo
ho misurato, come fa una madre.
Sembra toccare il cielo con la cima
e sembra ieri che era una talea!
Nel mentre, gli anni trascorsi così
velocemente, li ho impegnati, sola,
dialogando con queste poche cose,
a cogliere le rose da un pensiero
per vasi traboccanti di profumo
a dire al vento - basta, resta fuori
a giocare coi pollini dei fiori!
Di polvere qui dentro ne ho abbastanza,
ed addomesticarla è una fatica -
E il vento mi ha baciata e accarezzata.
Sto, uguale alla teiera sulla mensola,
panciuta e muta, ai libri che riordino
con cura, miti e densi di parole.
Mi rassomiglio ad essi sorridendo
di questa libertà compresa. Viva.
E vivo senza amarti, a bocca chiusa.

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 7 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Lorena Turri, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Ci frega (Pubblicato il 27/11/2017 19:41:58 - visite: 387) »

:: Di questa vita (Pubblicato il 18/11/2017 14:50:16 - visite: 278) »

:: Antistress (Pubblicato il 16/11/2017 10:31:52 - visite: 354) »

:: Si spengono le luci (Pubblicato il 14/11/2017 11:05:14 - visite: 213) »

:: Trova le differenze (Pubblicato il 13/11/2017 09:12:22 - visite: 299) »

:: Nel meriggiare (Pubblicato il 12/11/2017 00:19:12 - visite: 302) »

:: Fanciullo sberleffo (Pubblicato il 11/11/2017 09:46:45 - visite: 223) »

:: Asefru (Pubblicato il 10/11/2017 01:18:02 - visite: 347) »

:: Uscire dalle mura (Pubblicato il 09/11/2017 09:55:39 - visite: 394) »

:: Sentirai una voce (metasemantica) (Pubblicato il 16/05/2016 14:46:37 - visite: 725) »