Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Una notte magica [ Magie e cunicoli spaziotemporali ], Aa. Vv.
Presentazione il 22 settembre 2019, ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 220 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Aug 21 17:47:38 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Sui pendii

di Adielle
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 02/12/2017 19:57:59

 

Senza cedere di un millimetro, l' asse del mondo fece perno 

su di un unico istante

quello dalle ali di cristallo, dalle vele spiegate, in cui si schiuse

il primo pensiero che avesse come tema un poco d' amore.

Ma da quel fulcro lustrissimo anche le radici più forti si spezzarono

per aver voluto troppa terra di cui prendersi gioco.

E l' aria e il fuoco restarono scottati dal prodigio dei rami

tanto che tennero per sè le foglie in volo.

A titolo di risarcimento condussero l' uomo lontano dai solchi

dove il seme cresce cullato.

E derubandolo della sua natura di baratro, barando

lo battezzarono in acqua, consegnandolo a un dio a sua immagine

e somiglianza, interrompendo la danza proprio quando

la musica aumentava di volume, nello scroscio di quel primo fiume.

La deriva non è facile spiegarla al lume di ogni ragione

che sia originaria. Così il tempo ancora desume il suo significato

da una presa di coscienza involontaria.

E fino ad oggi non superiamo il concetto di una morte annunciata

se non ignorando in vita la modesta depressione della nostra caducità.

Perchè fummo fatti, miei cardini?

E la nostra fede violata è un involucro di simultaneità.

Perchè ci disperdiamo in atomi? E ognuno faccia la propria volontà.

Se pur restando come alberi su pendii, le vene azzurre come addii

attraverso cui la linfa scorre misurando le distanze

e il cielo sopra con le stelle a prendere visione del destino

che ci conserva in equilibrio tra un vivere e morire a filo d' erba,

perdiamo l' occasione di schiuderci al vento, di ottenere una pace

che sia il primo comandamento per cui valga la pena di credere. 

 

 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Adielle, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Adielle, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Idropatici (Pubblicato il 15/08/2019 04:26:09 - visite: 21) »

:: Genesi di un vuoto incolmabile (Pubblicato il 02/08/2019 04:53:20 - visite: 47) »

:: Prospettiva N (Pubblicato il 01/08/2019 02:06:14 - visite: 49) »

:: La condivisione di una felicità irresistibile (Pubblicato il 24/07/2019 07:10:24 - visite: 64) »

:: La bestia dei sogni (Pubblicato il 22/07/2019 00:38:03 - visite: 63) »

:: Di necessità statuto (Pubblicato il 22/07/2019 00:18:45 - visite: 49) »

:: L’origine della simmetria (Pubblicato il 20/07/2019 02:37:38 - visite: 59) »

:: Lo stalker non può entrare nella stanza (Pubblicato il 17/07/2019 00:36:44 - visite: 54) »

:: Musetto (Pubblicato il 13/07/2019 01:28:24 - visite: 53) »

:: La falange armata (Pubblicato il 10/07/2019 03:45:32 - visite: 65) »