Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia_settimanale
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 888 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Jun 14 10:09:29 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Il Vangelo di Giovanni


Testo proposto da LaRecherche.it

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 30/04/2018 12:00:00

 
 
Giorni senza fine
Croci lungomare
Profughi siriani
Costretti a vomitare
Colpi di fucile
Sudore di cantiere
Nel cortile della scuola
Stese ad asciugare
Canottiere rosse
Rosse a sventolare
Se mi dai la mano
Ti porto a navigare
E se mi accarezzi
E lo lasci fare
C’è qualcosa nella fine dell’estate
Non so bene che cos’è
E non riesco a respirare
 
Io non ho più voglia di ascoltare questa musica leggera
Meglio sparire nel mistero del colore delle cose
Quando il sole se ne va
Resta poco tempo per capire
Il significato dell’amore
L'idiozia di questi anni
Il vangelo di Giovanni
La mia vera identità
 
Orde di stranieri
Dentro alle fontane
Pianti di bambini
Code all’altalene
Lettere del Papa
Sulla fedeltà del cane
Io non ti conosco
Ma ti voglio bene
Certe volte l’esistenza si rivela
con violenza intorno a me
E non la riesco a sopportare
 
Io non ho più voglia di ascoltare questa musica leggera
Meglio sparire, nel mistero del colore delle cose
Quando il sole se ne va
Resta poco tempo per capire
Il significato dell’amore
Idiozia di questi anni
Il vangelo di Giovanni
 
Io non ho più voglia di ascoltare questa musica leggera
Meglio sparire, nel mistero del colore delle cose
Quando il sole se ne va
Smettere per sempre di fumare
Imparare il senso dell’amore
L'idiozia di questi anni
Il vangelo di Giovanni.
 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

La Redazione, nella sezione Poesia_settimanale, ha pubblicato anche:

:: Lunamajella (Pubblicato il 17/06/2019 12:00:00 - visite: 122) »

:: Scrittura come ciglio (Pubblicato il 10/06/2019 12:00:00 - visite: 172) »

:: El primer hombre - Il primo uomo (Pubblicato il 03/06/2019 12:00:00 - visite: 142) »

:: V come Vincent (Pubblicato il 27/05/2019 12:00:00 - visite: 189) »

:: Midbar (Pubblicato il 20/05/2019 12:00:00 - visite: 192) »

:: Poesie per mamma Elda (Pubblicato il 13/05/2019 12:00:00 - visite: 219) »

:: Primavera, indomabile danza (Pubblicato il 06/05/2019 12:00:00 - visite: 185) »

:: Dal lavorio dei tetti (Pubblicato il 29/04/2019 12:00:00 - visite: 247) »

:: Ciro ci ha detto che gli figlia l’asina (Pubblicato il 22/04/2019 12:00:00 - visite: 151) »

:: ante meridiem (Pubblicato il 15/04/2019 12:00:00 - visite: 204) »