Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2020: Quarantena a Combray [invito a partecipare]
LaRecherche.it sostiene "la via immortale", da un’idea di Lello Agretti
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 248 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat May 30 12:44:43 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Vorrei dirti che son tornato

di Salvatore Pizzo
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 8 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 02/12/2019 03:31:16

Perdersi per imparare a prendersi

parola mi insiste e tracima in gola

quando assolato mi disperdo fruscìo

avventato. Intorno fiamma spaesata

viaggio: mi richiama all'ordine alito

di te che, tanto contrastato, accende

sofferenza di braci mai morenti.

Sì che, cancellare del tuo passaggio

le tracce, sia come errare, rotondo

dimenticatoio di patrie. A memoria

come fo, mi rassegno fitto in mente

a dirti d'essere tornato, penso

guardandoti che s'addormono le braccia

se persiste in testa un percorso vago

se non si è più in grado di ricostruire

quell'intrico mentale ch'è tornare?

Ecco un problema serio per le foglie

a primavera: si tenere e perse

verdi come un libro per le mani

partono per smarrirsi tra le righe

scolorite d'inchiostro e spazientite

che, sicure, s'apprenda ingiallendosi

coniugando allo stesso tempo l'arte

di prendersi per poi tornare vive

a perdersi. Perseverano loro

ch'è tutto un vibrare oblivio ostinato.

Poi che devono ammettere e smettere

presto, stormendo, s'infervorano alte.

Perchè sempre più confusa ombra

viaggio ora solo per strisce di panna

in cielo: la mano è nervosa, sbaglia

frequenza; prova più sicura non ho

per dirti che sono tornato e stanco

sussurro a pelle, tu così leziosa

... che credo sia servito a poco

perdersi per riprendersi in loco

ti dico inerte alfine: appena basta

sorriderti, sopravvivendo viso

nel gelo condensa incollata al vetro.

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 8 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Salvatore Pizzo, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Salvatore Pizzo, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Vecchio condor (ritratti) (Pubblicato il 25/05/2020 23:15:02 - visite: 74) »

:: Non questo (Pubblicato il 18/05/2020 14:59:13 - visite: 147) »

:: Come fosse (Pubblicato il 12/05/2020 00:34:05 - visite: 130) »

:: Il richiamo (Pubblicato il 04/05/2020 22:46:03 - visite: 157) »

:: Di rugiada fregiando erbe (Pubblicato il 27/04/2020 23:32:54 - visite: 156) »

:: Ridondanza (Pubblicato il 20/04/2020 03:27:15 - visite: 167) »

:: Sintassi ha l’assenza (Pubblicato il 13/04/2020 23:08:43 - visite: 162) »

:: Nell’irreversibilità di un rantolo (Pubblicato il 07/04/2020 16:19:29 - visite: 238) »

:: Colori inodori (Pubblicato il 30/03/2020 14:59:46 - visite: 180) »

:: Graffi (Pubblicato il 23/03/2020 22:01:46 - visite: 192) »