Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Articoli
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 75 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed May 22 18:47:08 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Arte e politica

Argomento: Arte

di Paolo Melandri
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti gli articoli dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 17/02/2019 09:42:40

No, non c'è mai stata un'arte che sia sorta per volontà civile e per cura comune, mai più dai tempi di Firenze, mai un'arte che tra il borbottio assenziente del pubblico sia caduta da una qualche specie riconosciuta di albero della conoscenza; negli ultimi secoli l'arte è sempre stata controarte, l'arte è sempre stata nascita. In seguito, quando le epoche si chiudono, quando i popoli sono ormai morti e i re riposano nella cripta e nell'atrio sonnecchia per sempre il servidorame, quando gli imperi giacciono compiuti e tra i mari eterni si sfanno le macerie, allora tutto sembra disposto in ordine, come se tutti avessero dovuto solo allungare la mano e avessero colto le grandi, le luminose ghirlande belle e pronte, ma un tempo tutto era stato conquistato a duro prezzo, coperto di sangue, espiato con sacrifici, strappato agli inferi e conteso alle ombre.

 

© Paolo Melandri (17. 2. 2019)


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Paolo Melandri, nella sezione Articolo, ha pubblicato anche:

:: [ Avventura ] Il Brigante (Pubblicato il 28/04/2019 12:54:24 - visite: 20) »

:: [ Esplorazioni ] Storia della mia amica (Pubblicato il 28/04/2019 11:42:50 - visite: 22) »

:: [ Esperienze di vita ] Storie (Pubblicato il 25/04/2019 13:10:00 - visite: 19) »

:: [ Esplorazioni ] Il vero sentire (Pubblicato il 07/04/2019 12:17:50 - visite: 33) »

:: [ Storia ] Il nodo di Gordio 5 (Pubblicato il 21/03/2019 11:20:28 - visite: 50) »

:: [ Esperienze di vita ] Adagio (Pubblicato il 10/03/2019 13:25:38 - visite: 54) »

:: [ Società ] Sviluppo tecnico (Pubblicato il 28/02/2019 12:40:50 - visite: 70) »

:: [ Arte religiosa ] Arte immaginativa (Pubblicato il 28/02/2019 11:34:27 - visite: 57) »

:: [ Arte ] Le due forme di ascetismo (Pubblicato il 28/02/2019 01:22:33 - visite: 57) »

:: [ Letteratura ] Il letto nuziale (Pubblicato il 08/02/2019 21:50:21 - visite: 67) »