Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
Una notte magica: Presentazione il 22 settembre 2019
alle ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Prosa/Narrativa
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 268 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Sep 16 02:12:59 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

senza titolo

di Adielle
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i testi in prosa dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 06/06/2017 01:36:03

Se ti dicessero devi smettere di srivere, ne va delle sorti del mondo,

tu che faresti?

Senza scrivere chi sono?

Posso augurarmi un futuro di gloria

quando perdo il controllo?

Sempre meno gli stati di grazia.

La fortezza del mio esistere ha cancelli di plastica

la vita da vivere sarebbe quell' altra

che hai solo sognato.

Quando sarà acqua passata

e l' avrai scordato

potrai tornare a commettere gli stessi reati.

La mia casa all' asta.

Chiedere perdono, adottare un certo tipo di comportamento

il cui risultato sia essere inoffensivi

ma tradendo un pessimo carattere.

Una lotta continua invece che una naturale predisposizione dell' anima

ma da quanto continua sta tresca?

Sta contesa per decidere chi mena le danze?

La mente divisa, il cuore in cassetta, la speranza fantasma

di un momento di gioia, che duri quel che basti

perchè si stampi nella memoria o uno stillicidio continuo

d' invisibili miracoli?  Inizio a sentirmi meglio.

Non è un mistero che la paranoia mi assalga.

Ma un solo amore e sentirsi bene insieme è una canzone

che mi comprime. Non riesco a continuare. Cerco una controfigura.

Con le formiche sul braccio.  Sono tornate le formiche da tastiere

contro i leoni da tastiera.  Per mischiare le carte, una politica sincera

di gran confusione. Chi comanda le nuvole stasera 

ha dipinto un bel quadro. Vado a dormire disperato, non è vero 

ma suonava bene col verso della canzone che stai ascoltando

e vi porgo i miei saluti. Redemption songs.

Ma no è troppo ridicolo. ci vuole qualcosa di più cinico per il finale.

Ma che so se porcate? A qualcuno piacciono?

A quante persone sto parlando? Il conto, piuttosto rapido

mi tranquillizza gli atomi.  Il vizio di fumare mi farà passare i guai

mi autorizzo a guardarmi in faccia per un veloce controllo

per ricordarmi che devo stare al mio posto

e il mio posto è quello dall' altra parte dello specchio, a guardare.

Le dovute variabili aprono a diverse possibilità, una dignitosa povertà

o una svolta nell' etica.  Una frattura scomposta dell' anima, una fortuna sfacciata. Chissà come si fa a riconoscere la strada.

Di ogni singolo giorno la memoria storica si perde nel fiume del tempo.

Così mi considero di veloce passaggio, lascio un segno?

Rigo le macchine? Scrivo poesie e le do in pasto a congiure evitabili?

Qual' è il mio destino di solitudine? Basta una poesia per fare un poeta?

Ci sarà una tregua dai ruoli sociali. Un' astinenza forzata.

Di chi sono preda quando mi animo?


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Adielle, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Adielle, nella sezione Narrativa, ha pubblicato anche:

:: Scacchiera con gatto bianco (Pubblicato il 30/11/2017 01:31:28 - visite: 238) »

:: Riflessione sui social network (Pubblicato il 25/07/2017 01:30:01 - visite: 235) »

:: Hello (Pubblicato il 08/06/2017 01:18:28 - visite: 276) »

:: sconclusionato (Pubblicato il 04/06/2017 02:31:19 - visite: 283) »

:: capitolo primo (Pubblicato il 31/05/2017 01:10:20 - visite: 328) »

:: Retrotesto (Pubblicato il 30/05/2017 01:20:52 - visite: 349) »

:: La scoperta del vento (Pubblicato il 17/05/2017 01:01:07 - visite: 315) »

:: La forma del respiro regolare (Pubblicato il 15/05/2017 04:42:32 - visite: 325) »

:: In libreria (Pubblicato il 21/10/2016 03:30:28 - visite: 497) »

:: Un corpo spezzato (Pubblicato il 06/10/2016 02:50:13 - visite: 344) »