Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Pensieri
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 344 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Jan 9 09:07:26 UTC+0100 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

sulutumana

di Vlad
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i pensieri dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 23/06/2015 01:40:02

Naviga verso l'incantato scoglio la piccola veliera,
sui bianchi fiotti tremola la prora, contro l'ignoto va,
all'occhio esperto è un segno che non erra il corso delle nuvole.

L' approdo è ritagliato nella roccia tra il lauro e la ginestra,
profumo di gigli e di gardenie dal lido e dal giardino,
profumo di bosso e biancospino, vecchie barche ed ulivi.

Lentamente muovendo dalla riva salgono i pescatori,
mercato grande oggi, non manca pesce: lucci, alborelle, anguille;
il pigo si dibatte nella fiocina, dagli forte col remo!

Fiori coglierò: viole, non ti scordar di margherite d'oro e neve,
gigli bianchi, rose ardenti, mi fan bella per lui...
fiori coglierò: viole, pensieri di dolcezza, inanellati sospiri,
margherite d'oro e neve, rose, rose, rose...

Questa terra è fuoco nelle vene, questo cielo è sorriso,
questo giglio sul petto, mio Signore, è promessa d'amore.
Innocente fanciulla, son poeta e vivo di chimere.

Io cerco un nido profumato e pieno di palpiti d'amore,
spegnere non potrò per la mia vita questa voce che sento,
che dice che per te mi ha fatto Dio e in questo lago brucio.

Un orsa mi ha allevato nei dirupi al perversar dei venti,
le notti vegliarono l'offesa dei famelici lupi,
tra fiore e fiore la speranza muore... impossibile amore.

Fiori coglierò: viole, non ti scordar di margherite d'oro e neve,
gigli bianchi, rose ardenti, mi fan bella per lui...
fiori coglierò: viole, pensieri di dolcezza, inanellati sospiri,
margherite d'oro e neve, rose, rose, rose...

Libertà fremente di catene, libertà bugiarda,
per lei, con lei, sui nuguli di fuoco dammi libero volo,
sul chiarore cristallo dei nevai, sulla bella città.

Col sorriso sul labbro mi sembrasti bella come la gioia,
tu puoi gioire, puoi soffrire, fremere, tu puoi dimenticare;
a me resta il ricordo di un amore, cicatrice sul cuore.

Mi fosti cara, Piccola Veliera, ti ricordi l'approdo
tra rose in fiore e gigli immacolati in un mattino d'oro?
Tacendo vai, portando il sogno avvolto in questa triste sera,
non sia lontano il dì ch'io ti raggiunga, mia Piccola Veliera.

Fiori coglierò: viole, non ti scordar di margherite d'oro e neve,
gigli bianchi, rose ardenti, mi fan bella per lui...
fiori coglierò: viole, pensieri di dolcezza, inanellati sospiri,
margherite d'oro e neve, rose, rose, rose...
 
(sulutumana)
 
[https://www.youtube.com/watch?v=b3JhxxFZgEA&index=6&list=PLONYnZbonX2P0XOWyKX23OukXQ5Crz1Kk]


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Vlad, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Vlad, nella sezione Pensieri, ha pubblicato anche:

:: si li femmine (Pubblicato il 23/06/2015 01:46:41 - visite: 421) »