Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
Una notte magica: Presentazione il 22 settembre 2019
alle ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Pensieri
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 449 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Sep 12 10:42:44 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

testimoni oculari

di Adielle
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i pensieri dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 16/11/2016 02:34:24

Ah come gli piace tutto come gli piace tutto 

certe volte che torna a casa

la realtà degenerante fuori dall'uscio

randagio delle sue orecchie

si frantuma in schegge quel pensare che lo regge in bilico

sul filo della lama

ma a casa chi lo sente il suo pensare?

Se è solo chiuso nella stanza?

Chi lo osserva in diretta?

Chi lo cura, chi lo salva dal baratro?

La vicina di casa fa il verso dell'acqua

il cane che abbaia due volte gli risponde che no

quella cosa è meglio non pensarla e si va avanti

cercando di non pensare cose cattive in presenza di altri

quando si vuota la bile, il complesso dei mannaggia a ?

La pantomima di non sembrare distratti da quell'altra realtà

in cui si è diffusi, tutti sanno tutto ma nessuno parla.

Quel solito complotto per cui ha perduto l'anima

appesa al collo sbagliato.

La ragione, i suoni diffusi per aria a mettere la punteggiatura

ai suoi pensieri senza veli che ancora si vergognano

di essere fuori uso.

Sentono quello che penso ma io non sento quello che pensano 

ma da quello che dicono mi sembra che mi vogliano far capire 

che sentono quello che penso ma che non possono dirmelo esplicitamente perchè qualcun altro ci controlla

e sarebbe pericoloso farsi scoprire oppure è giusto che la cosa prosegua

così oppure è inevitabile.  E' quello che pensa, ad ogni attimo.

La chiamano paranoia questa condizione umana?

Può prendere la forma del complotto

diventare un vero inferno e per questo non può durare in eterno.

Quando passa con tanta fatica 

e si presta attenzione alle cose normali

il pirmo piano dell'esistere

come se l' udito tornasse nei parametri

si prova una certa fiducia nell' evoluzione umana

l' arte di arrangersi dell' anima

ma a volte non è possibile uscire di casa

tanto è difficile tenere a bada i propri pensieri

già perchè se sapessi che tutti possono ascoltare i tuoi pensieri

ma tu non puoi ascoltare i loro 

ti assicuro che staresti molto attento a quello a cui pensare.

Quando lo vivi credendo che sia vero è un delirio

ma tutti dubbi che ti vengono non bastano

è più come se finisse l' effetto di una droga quando ti lascia in pace.

In fondo è semplice la trama ma con effetti speciali di un' altra galassia

per quanto concerne la finezza, una brain machine

con un filo sottilissimo che ancora non si stucca nonostante

regga tutto il peso dell' anima.

E poi lo so che può pensare cose cattivissime

è bene non  darle spago altrimenti può venirle in mente di realizzarle

di fare un piano. La parte delusa, corrotta dall' invidia

che cerco di arginare. La follia radicale d' infinite possibilità.

Certe volte non posso vedere trasmissioni in diretta perchè mi sembra 

che anche i personaggi che vedo sullo schermo sentano i miei pensieri

e partecipino al gioco, allo sport, a me.

Quando le trasmissioni non sono in diretta avvengono certe coincidenze

che mi fanno pensare ad un proggetto superiore

almeno per quanto riguarda il più ampio respiro

come se ci fosse qualcuno in grado di prevedere il futuro

perchè in possesso di veri profeti o di testi realmente profetici

per questo tenuti segreti alle masse.

Ma gli occhi ti si chiudono e ti lasci catturare

una fame qualunque, una chimica del sonno.

Apri gli occhi che in vestaglia viaggi nello spazio

Quando ti avvicini a una situazione dove ti puoi far male

ti compare una scritta come se fosse nel casco e dice 

ch' è venuto il momento di far dietro front.

Poi puoi chiedere il perchè delle cose e come funzionano e ti mandano

indietro come testimoni oculari.

La musica portante. puoi essere aria.

 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Adielle, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Adielle, nella sezione Pensieri, ha pubblicato anche:

:: Esso (Pubblicato il 22/02/2019 16:28:37 - visite: 219) »

:: Guarire è un po’ morire (Pubblicato il 26/11/2018 02:44:21 - visite: 270) »

:: Fuga dei pensieri (Pubblicato il 26/02/2018 03:08:37 - visite: 289) »

:: Dolce dormire (Pubblicato il 13/06/2017 02:05:01 - visite: 354) »

:: Evasione dagli atomi (psichiatrico) (Pubblicato il 21/04/2017 01:05:44 - visite: 308) »

:: Le voci (Pubblicato il 03/02/2017 18:04:30 - visite: 600) »

:: Un volume immenso di dati (Pubblicato il 03/02/2017 04:14:46 - visite: 469) »

:: Scenario possibile (Pubblicato il 03/02/2017 03:31:34 - visite: 355) »

:: Appuntamenti decisivi per somme parziali (Pubblicato il 03/01/2017 01:30:36 - visite: 342) »

:: Come imbattersi non sia un caso (Pubblicato il 27/12/2016 01:48:47 - visite: 380) »