Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
Una notte magica: Presentazione il 22 settembre 2019
alle ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Pensieri
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 469 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Sep 18 02:28:47 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Un volume immenso di dati

di Adielle
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i pensieri dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 03/02/2017 04:14:46

Internet lo usi, come puoi crdere che anche lui non ti usi?

Come fanno a registrare tutto non lo so ma fanno dei calcoli e ti propongono pubblicità specifiche (e non), video, musica ecc in base ai gusti e alle necessità che credono che tu abbia manifestato. Alla fine saranno calcoli complessi

non per questo difficili da fare se hanno a disposizione i mezzi (automatici?) devono funzionare su larga scala quindi saranno tarati su meccanismi generali. Ma possono attenzionare qualcuno in particolare?

(Gli esperti possono entrare nel tuo computer e fare alcune operazioni contro la tua volontà e senza che tu te ne accorga se non a danno fatto.

Senza lasciare tracce? Forse è un altro discorso ancora)

Analizzare i principali social network (non ne ho voglia)

Mi sembra almeno per l'uso superficiale direi sentimentale che ne faccio io, che nonostante il grande potere insito in essi non ci si possa lamentare troppo dei loro gestori (inventori?). Ma non lo so perchè pure cose brutte ho sentito che stanno accadendo tipo la chiusura arbitraria di alcuni account youtube di controinformazione.  A parte aver modificato la società che di per sè è già una cosa enorme possono esercitare controllo i loro gestori? Sicuramente si, lo fanno? E come? I motori di ricerca e l'indicizzazione dei siti, altro tema.

Tutta questa libertà, c'è veramente in rete?

Il mio sentire a riguardo è sicuramente influenzato maggiormente dall' esperienza diretta che da pareri e teorie e tende ad essere positiva perchè il sito su cui sto scrivendo, che è esso stesso un social network con la specificità di essere a carattere letterario, è bellissimo per me e ho trovato una mia dimensione, seppure anche qui è accaduto qualcosa di strano: che fine ha fatto l' esuberante Lorenzo Mullon, è stato allontanato? E perchè? Ma non ho materiale con cui farmi un' idea precisa. Da parte degli utenti dei social in generale dovrebbe esserci l' adesione ad un codice etico ma sarà lo stesso da parte dei gestori? Se ti viene chiuso un account youtube e tu lo ritieni un atto arbitrario, hai la possibilità di appellarti a qualcuno o a qualcosa, di cercare un contraddittorio? Se ti rubano la vita? Ti sottraggono semplicemente un regalo che ti avevano fatto? E chi credono di essere, dio?


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Adielle, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Adielle, nella sezione Pensieri, ha pubblicato anche:

:: Esso (Pubblicato il 22/02/2019 16:28:37 - visite: 219) »

:: Guarire è un po’ morire (Pubblicato il 26/11/2018 02:44:21 - visite: 270) »

:: Fuga dei pensieri (Pubblicato il 26/02/2018 03:08:37 - visite: 289) »

:: Dolce dormire (Pubblicato il 13/06/2017 02:05:01 - visite: 354) »

:: Evasione dagli atomi (psichiatrico) (Pubblicato il 21/04/2017 01:05:44 - visite: 309) »

:: Le voci (Pubblicato il 03/02/2017 18:04:30 - visite: 600) »

:: Scenario possibile (Pubblicato il 03/02/2017 03:31:34 - visite: 355) »

:: Appuntamenti decisivi per somme parziali (Pubblicato il 03/01/2017 01:30:36 - visite: 342) »

:: Come imbattersi non sia un caso (Pubblicato il 27/12/2016 01:48:47 - visite: 380) »

:: testimoni oculari (Pubblicato il 16/11/2016 02:34:24 - visite: 450) »