Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 940 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon May 20 22:27:45 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Prima che il tempo scada

di Rima
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 22/03/2013 21:57:29

Prima che il tempo scada

 

 

Stava nuotando e risaliva la corrente cristallina e fredda della vita intorno ai trentanove.

Poi fu il momento d’annegare. A piombo colando a picco, siluro senza spinta.

Fu allora che si decise a camminare sul letto del fiume. Era mio padre. Me lo ricordo come fosse ieri. Dopo i cinquanta quello cominciò a restituirne pezzi, un dito, un orecchio, un brandello di pelle, frasi sconnesse, ciocche algose che si precipitavano a valle verso l’estuario dell’Impossibile.

Tento alle volte di recuperarne una reliquia, pescando a mosca dalla riva, più spesso mi limito a seguire con occhi sognanti la deriva di quei giorni. Accade questo alle figlie di un fiume, più spesso di quanto si possa immaginare. 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Rima, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Ultima preghiera a metà (Pubblicato il 12/07/2013 21:26:36 - visite: 793) »

:: questo tempo (Pubblicato il 19/05/2012 23:52:33 - visite: 1057) »

:: un angelo di fiamma (Pubblicato il 11/05/2012 20:06:38 - visite: 720) »

:: un flauto d’addio (Pubblicato il 10/05/2012 19:42:47 - visite: 829) »

:: foresta inquieta (Pubblicato il 09/05/2012 22:23:56 - visite: 779) »

:: in una notte vuota (Pubblicato il 08/05/2012 22:30:21 - visite: 907) »

:: al mattino (Pubblicato il 15/04/2012 11:41:16 - visite: 799) »

:: l’odore della natura (Pubblicato il 13/04/2012 18:42:46 - visite: 880) »