Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 601 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Oct 8 20:14:03 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

in attesa di gutter

di Vlad
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 05/07/2015 00:24:56

1.

lo studio normativo dell'utilità, attraverso
il marginalismo, l'ordinalismo
e la teoria delle preferenze rivelate,
è stato attentamente analizzato
da Gagnier - mi disse lui -


mentre guardavo le tette di claudia.


(è importante, quando sei concentrato
su un qualcosa che potrebbe dare all'occhio,
che tu abbia qualcuno che ti intrattenga,
che giustifichi cioè la tua posizione in quel
preciso posto, dove la prospettiva
visiva è perfetta.)


insomma,
mi dicevi di questo gagnier?


2.

ad un certo punto capì
che non c'era nessun
senso in nulla, e non c'era
nessun senso anche
nello scoprire che non c'era
nessun senso in nulla.


allora cercarono di mandare
qualcuno per aiutarlo. chiamarono
gli psicologi, gli psichiatri,
gli operatori sociali, i preti,
le associazioni di volontariato,
gli orfani di guerra, le vedove.


ciascuno provava a fargli capire
che si sbagliava.


finirono tutti con l'impiccarsi

3.

no, albert non aveva proprio
nessuna considerazione
per la vita umana. non capiva
l'attaccamento alla vita,
la pretesa di occuparsi di.


di gestirsi. di organizzarsi.
di essere.
ecco, di essere.


lui non credeva all'essere.


altrimenti come avrebbe fatto
a lanciare karter dal quarto piano
solo per capire che tipo di suono
producesse sul selciato?


4.

e rideva sempre.
aveva le gote rosse
e si faceva vedere in giro
solo in compagnia di sua moglie.


quella volta che la moglie non venne,
non c'era neanche nessuno in giro.


davanti alla camera di lei
girolamo aveva il trentasette.


5.

è indubbio che il miglior modo
di garantire un futuro ad una società
sia quello di mettere al mondo dei figli.


la famiglia è alla base della società.
klara ci aveva provato più volte.


il primo aveva la diaspasia,
il secondo la peritonite, il terzo
aveva una forte probabilità
di diventare finocchio.


cambiò partner. e ricominciò.
il primo aveva il morbo di admiller,
il secondo avrebbe avuto delle gengive
corrosive e infine il terzo,
questa volta sano.

 

OH CIELO

- fece il suo ginecologo-
- con grossolana enfasi-
- se ne accorse lui stesso -
finalmente un feto normale,
signora hitler!


6.

ma quanto ci mette?
ssst. silenzio.
gli piace concentrarsi.
sta cagando.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Vlad, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Vlad, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: serapione (Pubblicato il 24/09/2016 00:43:14 - visite: 416) »

:: amai (Pubblicato il 08/08/2015 02:22:19 - visite: 544) »

:: amo te e i tuoi soldi (Pubblicato il 01/08/2015 00:39:56 - visite: 617) »

:: sposa (Pubblicato il 01/08/2015 00:33:18 - visite: 582) »

:: visita al cimitero (Pubblicato il 11/07/2015 14:52:01 - visite: 539) »

:: chi è che mi disse che strauss suona da dio? (Pubblicato il 11/07/2015 14:42:38 - visite: 557) »

:: nei miei occhi è solo dipinta la tua voce (Pubblicato il 04/07/2015 02:17:39 - visite: 387) »

:: non dice mai che va via colui che non torna (Pubblicato il 04/07/2015 02:11:18 - visite: 371) »

:: il mio corpo è vergine da sempre (Pubblicato il 28/06/2015 01:19:44 - visite: 511) »

:: piove fuori, intanto (Pubblicato il 23/06/2015 00:31:56 - visite: 585) »