Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 223 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri May 24 05:51:30 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Sabbie marziane

di Angelo Ricotta
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 6 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 04/02/2018 10:09:45

Nella casa del bosco
ove si raccoglievano le stelle
la porta del tempo
è ormai chiusa
la polvere ha spento
ogni scintilla di vita
La fede
gli amici
gli amori
la patria
ho perso
ogni speranza
Ora vivo altrove
in nessun luogo
con la mia corte
di spettri remoti
nel tuo insano
desiderio di vita
Se mi chiedi chi sono
ti rispondo Ero
figlio dei torrenti
delle uova rotte
nel cappellino rosso
sotto una pioggia tropicale
dietro la siepe alta
torrida e buia
di una chiesa aliena
Sui gradini di un altare
il teatro è morto
sosia disperato d’un attore
Rendimi i miei voti
maledetto gridasti
nell’affollata pizzeria
rivelandoci a sorpresa
la tua estrema ingenuità
Ma io non ascoltai
il vostro pianto
veleggiavo su sabbie marziane
giocando col vento rosso
libero alfine
dal dolore


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 6 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Angelo Ricotta, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Bifurcations (Pubblicato il 08/03/2018 16:08:52 - visite: 300) »

:: Nevica ancora (Pubblicato il 26/02/2018 08:12:39 - visite: 227) »

:: elles kermelles (Pubblicato il 25/02/2018 13:21:50 - visite: 200) »

:: Il gabbiano (Pubblicato il 14/02/2018 12:44:51 - visite: 265) »

:: Flames (Pubblicato il 05/02/2018 10:15:26 - visite: 266) »

:: Il balletto elettorale (Pubblicato il 15/01/2018 07:31:41 - visite: 216) »

:: Nero galattico-Illuminazioni-Ci salveremo (Pubblicato il 09/01/2018 17:04:50 - visite: 219) »

:: Amore pagano (Pubblicato il 20/12/2017 07:25:55 - visite: 269) »

:: Ritorno ad Erat (Pubblicato il 14/12/2017 08:36:10 - visite: 200) »

:: La cozza pelosa (Pubblicato il 11/12/2017 18:00:48 - visite: 305) »