Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 167 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Oct 21 16:28:23 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Indicazioni per il centro

di Federico Zucchi
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 23/06/2019 16:02:57

Indicazioni per il centro

Abbiamo atomiche deposte
sotto il culo a stelle e strisce,
reti sotterranee e sensori
ad ogni accesso,
guerre tecnologiche
nella psiche atrofizzata,
file chilometriche
sulle vette himalayane,
droni nel deserto
e satelliti nel cuore.

La fame d'innovazione
ci sta scarnificando
come adesivi scoloriti
sulla fiancata di un camper
ma continuiamo a dragare
i fondali sommersi
come se potessimo
sezionare in pieno sole
il cadavere di Dio.

Non di qui passa
la strada verso il centro
ma lambisce sottotraccia
i fianchi addormentati
di una donna rannicchiata,
le pievi trecentesche
sparpagliate tra i castagni,
la mollica di pane
di due corpi attorcigliati,
l'orma innamorata
che sovverte
la clessidra.

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Federico Zucchi, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Federico Zucchi, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Il presente della coscienza (Pubblicato il 20/10/2019 21:14:20 - visite: 20) »

:: Chiesetta di San Marco - Belvedere (Pubblicato il 28/08/2019 15:56:09 - visite: 78) »

:: La sintassi delle scintille (Pubblicato il 23/08/2019 15:41:58 - visite: 116) »

:: La disciplina dell’essere (Pubblicato il 09/08/2019 19:27:54 - visite: 133) »

:: Rompere l’assedio (Pubblicato il 25/07/2019 10:04:48 - visite: 114) »

:: A chi si volta indietro (Pubblicato il 18/07/2019 17:17:34 - visite: 136) »

:: Temporale estivo (Pubblicato il 15/07/2019 17:15:58 - visite: 129) »

:: La tua voce inconfondibile (Pubblicato il 11/07/2019 11:48:12 - visite: 101) »

:: Eppure la notte lampeggia (Pubblicato il 02/07/2019 17:26:51 - visite: 125) »

:: La dolce tirannia del comfort (Pubblicato il 27/06/2019 17:46:13 - visite: 112) »