Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Una notte magica [ Magie e cunicoli spaziotemporali ], Aa. Vv.
Presentazione il 22 settembre 2019, ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 41 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Aug 17 17:37:25 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Comunità di ricerca

di Paolo Melandri
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 20/07/2019 21:34:47

Comunità di ricerca

 

O profeti che le spalle al mare volgete,

che volgete le spalle al presente, o pacati

stregoni che guardate al futuro,

o sciamani poggiati ancora e sempre al parapetto –

basta un tascabile sfogliato per caso

per capire che tipi siete!

 

Leggere i segni nelle ossa, nelle stelle, nei cocci,

per il benessere della comunità, leggere nelle budella

ciò che è stato e ciò che ci attende –

o Scienza! che tu sia benedetta,

benedetto il tuo piccolo lumino,

un po' bluff un po' statistica: indici di mortalità,

tetti monetari, crescente entropia…

 

Fate pure! Queste illuminazioni sulfuree

sono meglio di niente, ci intrattengono

nella caligine del pomeriggio estivo:

rotoli di carta freschi dal computer,

campioni da laboratorio, scavi, pronostici

secondo il metodo di Delfo – bravi!

 

Benedetto sia il provvisorio!

Provvisoriamente c'è ancora dell'acqua potabile,

provvisoriamente la pelle respira e ascolta,

la tua pelle, la mia – persino la vostra,

legnosi negromanti, respira ancora,

noncurante del concorso di ruolo,

delle note a piè pagina e della piramide degli impieghi –

provvisoriamente la fine («un'incessante

catastrofe naturale minutamente disseminata»)

non è ancora definitiva – è un fatto confortante!

 

Perciò nel fine settimana, cari complici,

davanti alla Terranova sporadici iceberg,

sull'Europa centrale temporali estivi,

sulfureo il nebuloso orizzonte –

com'è bello scappar fuori dagli istituti!

Un po' di vita nel fine settimana,

per quel che può voler dire, provvisoriamente

beninteso, e senza valore prognostico.

 

O voi eternamente assetati di conoscenza,

mi fate pena quando poi vi vedo nella dacia,

nel casale irlandese, a Curzola,

volgere le spalle al mare e pacati

disinnestare i cervelli – possa in ogni caso

la fiaccola non spegnersi durante il ping-pong!

Continuate pure così! Io vi benedico.

 

© Paolo Melandri (20. 7. 2019)


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Paolo Melandri, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Paolo Melandri, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Erba settembrina (Pubblicato il 29/07/2019 11:57:21 - visite: 38) »

:: Il semplice che è difficile da inventare (Pubblicato il 28/07/2019 20:30:50 - visite: 30) »

:: L’iceberg (Pubblicato il 24/07/2019 11:13:33 - visite: 49) »

:: Postludio (Pubblicato il 23/07/2019 19:43:21 - visite: 41) »

:: L’albero e il cielo (Pubblicato il 23/07/2019 10:22:04 - visite: 35) »

:: Il sollievo (Pubblicato il 19/07/2019 22:23:58 - visite: 37) »

:: In cosa sono manchevole (Pubblicato il 19/07/2019 11:33:29 - visite: 38) »

:: Aut aut (Pubblicato il 18/07/2019 10:28:08 - visite: 47) »

:: Modelle (Pubblicato il 17/07/2019 22:53:29 - visite: 45) »

:: Semantica (Pubblicato il 16/07/2019 20:49:23 - visite: 53) »