Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
"Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
Intervista a Sara Galeotti, I classificata sezione B: Racconto breve
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Proposta_Articolo
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 151 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Apr 7 20:55:59 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

European Film Awards by Cineuropa News

Argomento: Cinema

Articolo di GioMa 

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 23/10/2019 17:02:23

EUROPEAN FILM AWARDS 2019

I quattro film d'animazione nominati per gli European Film Awards
di Cineuropa
16/10/2019 - Buñuel en el laberinto de las tortugas, J'ai perdu mon corps, Marona's Fantastic Tale e Les Hirondelles de Kaboul si contendono il premio Film d'Animazione Europeo.
Gli European Film Awards ha annunciato le nomination per la categoria Film d'Animazione Europeo 2019. Le nomination sono state decise da un comitato composto dal vicepresidente dell'EFA Board Antonio Saura (Spagna), dal membro dell'EFA Board Graziella Bildesheim (Italia) e dal produttore Paul Young (Irlanda) oltre che - in rappresentanza di CARTOON, l'Associazione Europea del Cinema d'Animazione - dal critico cinematografico Stéphane Dreyfus (Francia), dalla produttrice Kristine M. I. Knudsen (Germania) e dal regista Janno Põldma (Estonia). I nominati sono:

Film d'Animazione Europeo
Buñuel en el laberinto de las tortugas [+] - Salvador Simó (Spagna/Paesi Bassi)
J'ai perdu mon corps [+] - Jérémy Clapin (Francia)
Marona's Fantastic Tale [+] - Anca Damian (Romania/Francia/Belgio)
Les Hirondelles de Kaboul [+] - Zabou Breitman, Éléa Gobbé-Mévellec (Francia/Lussemburgo/Svizzera)
I film nominati saranno ora sottoposti agli oltre 3,600 Membri dell'EFA che decreteranno il vincitore. Il Film d'Animazione Europeo 2019 sarà annunciato nel corso della 32ma Cerimonia di premiazione degli European Film Awards, sabato 7 Dicembre a Berlino.

INDUSTRIA / MERCATO Europa
12 progetti d'animazione e sei professionisti selezionati per il CEE Animation Workshop
di Vladan Petkovic
14/10/2019 - Quattro lungometraggi, cinque cortometraggi e tre serie TV da dieci paesi, oltre a sei partecipanti senza progetti da sei paesi, prenderanno parte alla seconda edizione.
The CEE Animation Workshop has announced the selection for its second edition, choosing 12 animated projects and six animation professionals.
The call was open to filmmakers from low-production-capacity countries, who could apply with animated projects of any format (shorts, TV, features, hybrid) in development, as well as participants without projects, and representatives of industry and public institutions.

The second edition of the year-long project development and production skills advancement programme for professionals will take place at three six-day workshops in Ljubljana (29 November-5 December 2019), Tallinn (16-21 March 2020) and Třeboň (4-9 May 2020).
For descriptions of the projects, please click here.
Here is the full list of projects:

Feature films
Deleted (Serbia)
Director: Zoran Krstić
Producer: Aleksandar Protić
Production company: Mir Media Group
Hercules' Rescue (North Macedonia)
Writer: Zvonko Naumovski
Producer: Robert Naskov
Production company: Kino Oko
Igi (Georgia)
Director: Natia Nikolashvili
Producer: Vladimer Katchavara
Production company: 20 Steps Productions
Kalikatzarous (Greece)
Director: Spyros Siakas
Producer: Michalis Kastanidis
Production company: Fabula Productions

Short films.
In Her Face (Portugal)
Director, producer: Margarida Madeira
Production company: Pickle Films
Love, Dad (Czech Republic)
Director: Diana Cam Van Nguyen
Producer: Karolina Davidova
Production company: 13ka
Someone as Flow (Estonia/Hungary)
Director: Helen Unt (Estonia)
Producer: Edina Csüllög (Hungary)
Production company: Undi teod OÜ (Estonia)
The Hoarder (Lithuania)
Director: Meinardas Valkevičius
Producer: Akvilė Bliujūtė
Production company: UAB Meinart
The Voice (Bulgaria)
Director: Ivan Bogdanov
Producer: Vessela Dantcheva
Production company: Compote Collective

TV series.
Animalies (Czech Republic)
Director: Kateřina Karhánková
Producer: Barbora Příkaská
Production company: Bionaut
Baldies (Czech Republic)
Director: Eliska Podzimkova
Producer: Jiri Sadek
Production company: Old&Rich Production
Cluckrissa (Slovenia)
Director: Jernej Zmitek
Producer: Maja Zupanc
Production company: Invida d.o.o.
Participants without a project
Sanja Borčić, Zagreb film (Croatia)
Simona Móciková, Bright Sight Pictures (Slovakia)
Ülo Pikkov, Silmviburlane (Estonia)
Nadege Seet, Fabrique d'images SA (Luxembourg)
Andrijana Sofranić, To Blink Animation (Serbia)
Dagne Vildziunaite, Just A Moment (Lithuania)

ANIMEST 2019
Recensione: Dilili a Parigi
di Ştefan Dobroiu

16/10/2019 - L'animazione di Michel Ocelot dà vita a decine di personaggi famosi della Parigi della Belle Époque
Presentato nella sezione laterale Special Screenings del 14° Animest International Animation Film Festival (4-13 ottobre, Bucarest), Dilili a Parigi [+] del regista francese Michel Ocelot segue le avventure di Dilili, una ragazzina Kanak arrivata in Francia dalla Nuova Caledonia grazie a uno stratagemma. Il suo coinvolgimento nel caso di una serie di rapimenti che sconvolge la vita di Parigi nell'era della Belle Époque la porterà in contatto con dozzine di personaggi famosi nel campo dell'arte, della scienza e della tecnologia.
Il film è stato selezionato tra gli Special Screenings di Animest, ma avrebbe potuto facilmente occupare un posto nella selezione di Minimest, il filone del festival dedicato ai bambini. Il fatto che Dilili sia di razza mista (e per questo si confronti con il razzismo) e il curioso caso dei rapimenti insegnerebbe ai bambini piccoli importanti lezioni sul razzismo, la misoginia e i pericoli dell'estremismo e dell'oppressione, ma anche ad avere ancora una voce (e ad usarla) nelle circostanze peggiori.
Inoltre, Dilili è un'importante lezione di femminismo. Trasportando il pubblico a Parigi nell'era della Belle Époque, un periodo in cui le donne riuscirono finalmente a farsi un nome in vari campi che a loro erano precedentemente preclusi (il primo avvocato donna, il primo dottore donna e così via), il film è un commento su come il mondo fosse governato dagli uomini e su come sia diversa la posizione delle donne oggi. Una lezione di emancipazione, il film è anche informativo sulla storia, con decine di pittori, scrittori, scienziati e inventori che incrociano le loro strade con la piccola protagonista, un aspetto della trama che può benissimo risvegliare la curiosità dei giovani riguardo alla storia e alle conquiste di queste persone.

Dal punto di vista delle tecniche di animazione, Dilili combina splendidi sfondi quasi fotorealistici con personaggi disegnati in modo minimalista, i cui volti ed espressioni sono illustrati con pochi tratti. Questo contrasto attirerà l'attenzione degli spettatori di tutte le età, mentre la voce unica della famosa cantante e attrice Natalie Dessay nel ruolo della soprano francese Emma Calvé impressionerà le loro orecchie.
Purtoppo la sceneggiatura, scritta da Ocelot, non riesce a convincere gli adulti perché si prende troppe libertà nel modo in cui porta avanti l'avventura. Ad ogni passo, Dilili sembra incontrare un Monet, un Pasteur, un Debussy e così via, ognuno dei quali ha misteriosamente un indizio, un consiglio o un suggerimento che spingono avanti le indagini della protagonista. Presto inizia a diventare ozioso, come se Dilili e il pubblico fossero introdotti attraverso un corridoio polveroso e non ventilato con i ritratti delle grandi menti dell'epoca appesi fianco a fianco sui muri. Inoltre, un consulente alla sceneggiatura avrebbe migliorato notevolmente i dialoghi piuttosto noiosi, eccessivamente informativi ed espositivi.
Un aspetto particolare della narrazione è piuttosto deludente. Quando un film d'animazione sceglie scientemente un'eroina di razza mista che si sente respinta sia dalla comunità di suo padre che dalla comunità di sua madre, è strano creare dei cattivi che puntano il dito (in modo molto poco sottile, troppo esagerato) contro le tradizioni di una cultura specifica (o facilmente identificabile). Senza alcuna informazione di base, la posizione del film è una generalizzazione e, purtroppo, la generalizzazione è uno degli ingredienti principali del razzismo.
Dilili a Parigi è prodotto da Nord-Ouest Films (Francia), e coprodotto da Artémis Productions (Belgio) e Senator Film Produktion (Germania). Il film è rappresentato nel mondo da Wild Bunch.

European Film Awards
Annunciati i cortometraggi nominati per la categoria Corto Europeo 2019. Nel corso dell'anno, le rispettive giurie internazionali dei festival indicati qui di seguito –Valladolid International Film Festival (Spagna), Uppsala International Short Film Festival (Svezia), Cork Film Festival (Irlanda), Leuven International Short Film Festival (Belgio), International Film Festival Rotterdam (Paesi Bassi), Clermont-Ferrand International Short Film Festival (Francia), Berlin International Film Festival (Germania), Tampere Film Festival (Finlandia), Go Short - International Short Film Festival Nijmegen (Paesi Bassi), Krakow Film Festival (Polonia), VIS Vienna Shorts Festival (Austria), Hamburg International Short Film Festival (Germania), Curtas Vila do Conde - International Film Festival (Portogallo), Motovun Film Festival (Croazia), Locarno Film Festival (Svizzera), Sarajevo Film Festival (Bosnia ed Erzegovina), OFF - Odense International Film Festival (Danimarca), Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia (Italia), International Short Film Festival in Drama (Grecia) e Encounters Film Festival (Regno Unito) – hanno scelto uno dei cortometraggi Europei in concorso da candidare per una nomination nella categoria. Sulla base di questa lista di candidati, i festival partecipanti hanno nominato i seguenti cinque cortometraggi.

I nominati sono:
Corto Europeo
Dogs Barking at Birds - Leonor Teles (Portogallo)
Reconstruction - Jiří Havlíček, Ondřej Novák (Repubblica Ceca)
The Christmas Gift - Bogdan Mureşanu (Romania/Spagna)
Les Extraordinaires Mésadventures de la jeune fille de pierre - Gabriel Abrantes (Francia/Portogallo)
Suc de síndria - Irene Moray (Spagna)
I cortometraggi nominati saranno ora sottoposti al giudizio degli oltre 3.600 Membri dell'EFA che decreteranno il vincitore. Il Corto Europeo 2019 sarà annunciato nel corso della 32ma Cerimonia degli European Film Awards, Sabato 7 Dicembre a Berlino.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Giorgio Mancinelli, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Giorgio Mancinelli, nella sezione Proposta_Articolo, ha pubblicato anche:

:: [ Scienza ] Le Scienze News - nuove frontiere della musica. , di GioMa (Pubblicato il 07/03/2020 07:47:58 - visite: 80) »

:: [ Cinema ] Al Cinema con Cineuropa - David di Donatello , di GioMa (Pubblicato il 23/02/2020 09:20:36 - visite: 94) »

:: [ Musica ] Fabio Giachino .. a new ’impression’ in jazz , di Giorgio Mancinelli (Pubblicato il 14/02/2020 12:27:13 - visite: 69) »

:: [ Cinema ] Premio Cineuropa alla31a Trieste Film Festival , di GioMa (Pubblicato il 23/01/2020 06:09:27 - visite: 120) »

:: [ Musica ] Novara Jazz Eventi 2020 , di GioMa (Pubblicato il 16/01/2020 07:21:26 - visite: 119) »

:: [ Letteratura ] Bologna in Lettere - Festival di Letteratura Contemporanea , di GioMa (Pubblicato il 16/01/2020 06:59:38 - visite: 82) »

:: [ Cinema ] Fatos Berisha • Regista di The Flying Circus , di GioMa (Pubblicato il 07/12/2019 16:15:13 - visite: 101) »

:: [ Letteratura ] Proust- Hahn : Conversazioni in grigio perla e nero , di Giorgio Mancinelli (Pubblicato il 05/12/2019 16:32:08 - visite: 116) »

:: [ Arte ] A Roma Ritratti in Jazz di Olga Tsarkova e Massimo Chioccia , di Giorgio Mancinelli (Pubblicato il 12/11/2019 06:57:56 - visite: 195) »

:: [ Cinema ] CinEuropa News - In the Trap , di GioMa (Pubblicato il 09/11/2019 16:59:54 - visite: 140) »