Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Franco Buffoni
Per una narrazione dei fatti - inedito

Sei nella sezione Commenti
 

 annamaria ferramosca - 05/12/2013 22:01:00 [ leggi altri commenti di annamaria ferramosca » ]

l’espressione "per comparazione musicale" mi ha incantato. magistrale questa capacità di Buffoni di trascinare il lettore in un immaginario di grande presa , facendo sentire la delusione d’amore attraverso inaspettate e travolgenti metafore. Un compito difficilissimo, proprio come quel raccontare del torrente “cose di montagna alla città”, che il poeta assolve con naturalezza e grande efficacia stilistica, in cui vedo adombrata l’essenza vera del fare poesia. Aspetto con ansia il suo prossimo libro.
Annamaria Ferramosca

 Cristiana Fischer - 04/12/2013 11:26:00 [ leggi altri commenti di Cristiana Fischer » ]

una poesia a lacerti, strappata, con collegamenti tra cose minute (vette aguzze, testine calve dei ciottoli, ritmi e intervalli) per illustrare il "tema: narrazione" del titolo!

 Maria Rosa Cugudda - 30/11/2013 13:54:00 [ leggi altri commenti di Maria Rosa Cugudda » ]

Liriche elegnate quanto profonda, particolarmente piaciuta.

 Loredana Savelli - 28/10/2013 15:27:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Anche io sono rapita da una narrazione che vorrebbe sembrare cronachistica, invece risulta pregna di emozioni tangibili a comunicare l’irreversibilità di un fatto compiuto, nonostante il tentativo degli altri soggetti, dal papavero alla Vevera, dall’antro ai ciottoli, di portare testimonianza, seppure muta, allo schianto che evidentemente non si poteva evitare.
Molto molto bella.

 Giovanni Baldaccini - 28/10/2013 13:47:00 [ leggi altri commenti di Giovanni Baldaccini » ]

Mi permetto di dire che questa è poesia ed anche di altissima qualità.