Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Arte e scienza: quale rapporto? [L’arte e la scienza in 72 autori | e-book n. 239]
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Poesia della settimana

Questa poesia è proposta dal 09/09/2019 12:00:00
Pagina aperta 388 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Feb 23 06:25:00 UTC+0100 2020

Praticare la notte

di Ksenja Laginja (Biografia/notizie)

« indietro | versione per la stampa | invia ad un amico »
Invita un utente registrato a leggere la poesia della settimana »
# 1 commenti a questo testo: Leggi | Commenta questo testo »


 

*

 

Io sono l'amato

l'invincibile scudo

tra colei che attende

e chi resta.

 

 

*

 

È un atto di fede

questo svegliarsi nel mondo

e praticare la notte

 

un miracolo che attende

lo sgravare delle ore e dell'acqua

nelle porte senza chiave, che timide

risiedono, incavate nelle stelle

lì, dove il silenzio ci definisce

e con esso, il buio.

 

 

*

 

E così, amore è il tuo nome?

 

Oltre il cancello

dove le rose fioriscono

sui passi decisi dietro la siepe

nell'ossario che unisce le costole

vorrei essere porta accesso percorso

lasciarti entrare a ogni ora

nutrire l'abisso di te fino a sentirmi.

 

 

 

[ da Praticare la notte, Ksenja Laginja, Giuliano Ladolfi Editore ]

 


# 1 commenti a questo testo: Leggi | Commenta questo testo »