:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2021 [Invito a partecipare]
Premio "Il Giardino di Babuk" VII Edizione 2021: intervista a Davide Savorelli
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1112 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon May 3 21:53:06 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

La distanza da colmare tra insipienza e oggetto

di Pietro Menditto
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 4 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 10/03/2012 11:30:33


La distanza da colmare tra insipienza e oggetto
e adolescenza si nutre ancora del mio sonno.

Si abbassano vanamente le palpebre sulle ore ruminate.

 

Il torneo delle mai acconce parole non cessa

di giostrare sulla mia testa.

Risoluti avvoltoi saturano la galleria odorosa

       profumata di buccheri che una stupefatta tomba

rivela discinta dalla luce improvvisa e ora la morte

è una polvere che il vento seduce,

questo l’ingenuo che in braccio la conduce

a varcare soglie che ci sono vietate per…

 

Prima o poi sarà impossibile anche pensarti.

La sostanza riempirà i cunicoli con la necessità

illustrata che trapassa lenti e fronti spesse

e appaga e paga e semina il lunedì la mèsse

domenicale.

 

Prima o poi sarò io a non dire più io,

sarai tu a non dire più tu e santi in bilico

sugli acri rebbi di concordi calendari

sulla apocalisse ventura.

 

Il sole sta tramando il giorno

dietro le quinte di una notte irresoluta

e prima, all’occidente, il ragazzo credette

che un’ingenua fronte potesse stupire il tramonto.

Lui che col sole cresceva e tramontava

e di notte diventava la sua anima

malinconica ai raggi deserti…

 

Il ragazzo percorse quelle trincee

baciando i cadaveri freddi di suo padre

lambendo i piedi di quelli di sua madre

assunta in cieli lumeggiati di biacca

i cieli assorti nell’albagìa della separazione

ammantati di un lutto sbiadito dalla perplessità

un tempo vi covava il tempo le sue sorprese ermetiche

 

il sapone spalmato sull’albero della cuccagna

e la marmellata sulla fetta di pane



« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 4 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Pietro Menditto, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Pietro Menditto, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Elenco delle somiglianze (Pubblicato il 11/07/2014 09:54:13 - visite: 1381) »

:: Un ricordo della fine (Pubblicato il 20/06/2014 08:09:15 - visite: 1299) »

:: Fino a quando? (Pubblicato il 15/04/2014 09:01:41 - visite: 1106) »

:: Ed io non so se questo stupore (Pubblicato il 04/04/2014 09:10:43 - visite: 1193) »

:: Epochè (Pubblicato il 29/01/2014 08:28:26 - visite: 1186) »

:: Due colombi (Pubblicato il 18/07/2013 10:30:57 - visite: 1308) »

:: Sbando nella legge estatica (Pubblicato il 27/06/2013 10:25:13 - visite: 1023) »

:: Ma allora cos’è (Pubblicato il 25/06/2013 08:00:19 - visite: 1265) »

:: Assenza di ispirazione (Pubblicato il 11/06/2013 12:05:27 - visite: 1578) »

:: La spazzola (Pubblicato il 26/04/2013 18:39:35 - visite: 1385) »