Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1214 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Oct 25 04:42:23 UTC+0100 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Riemersa

di Pietro Menditto
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 7 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 13/04/2012 17:00:54

 

Da dove è riemersa la tua figura

più di una volta nobile e snella?

 

Forse da dove come Cariddi e Scilla

rampanti si scontrano lo spazio e il tempo?

 

E sembri muta chiedermi come trasmuti

in uno sbaraglio la mia sera, se lo stesso ti penso,

se pure disseccato il mio cuore ancora ti spera.

 

Tu sai, noi sapemmo, che speranza è un

guardare fidi all’orizzonte credendo s’alzi

l’astro, il volto spasimato, eppure conosci

del miraggio cieco il giudizio che ne ho dato.

 

Io non spero né dispero. Sono dove spira

non la mente il sentimento, arde quello

che mi tocca e fa di me un povero contento.

 

Non ti chiedo, o riemersa, del profondo

che ti occulta mentre più io non attendo,

e mena dell’ultima sua inezia gloria il mondo.

 

La vita è solo scaglie d’una serpe vile

che dopo che t’ha morso lenta poi s’abbiscia

sul cottimo saziato delle sue infiaccate spire.

 

Dai tali circondato e poi dai quali

eterni come frusti fogli di giornali

ormai provetto ho appreso l’arte

protetto di starmene in disparte.

 

I tuoi occhi come un tempo,

gli occhi supplichevoli di bene …

 

Quello che in mezzo vi si pose

non mi riuscì di battezzargli un nome.

 

Perché riemersa in queste ore

a chiedere lo stesso, il fiato che allora

già non ti rispose, tu riemersa, ma da dove?

 

Credo che a te accanto rassegnato

abbia scelto di restare anche l’amore.

 

 (riproposta)



« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 7 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Pietro Menditto, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Pietro Menditto, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Elenco delle somiglianze (Pubblicato il 11/07/2014 09:54:13 - visite: 1322) »

:: Un ricordo della fine (Pubblicato il 20/06/2014 08:09:15 - visite: 1248) »

:: Fino a quando? (Pubblicato il 15/04/2014 09:01:41 - visite: 1058) »

:: Ed io non so se questo stupore (Pubblicato il 04/04/2014 09:10:43 - visite: 1139) »

:: Epochè (Pubblicato il 29/01/2014 08:28:26 - visite: 1138) »

:: Due colombi (Pubblicato il 18/07/2013 10:30:57 - visite: 1265) »

:: Sbando nella legge estatica (Pubblicato il 27/06/2013 10:25:13 - visite: 971) »

:: Ma allora cos’è (Pubblicato il 25/06/2013 08:00:19 - visite: 1209) »

:: Assenza di ispirazione (Pubblicato il 11/06/2013 12:05:27 - visite: 1524) »

:: La spazzola (Pubblicato il 26/04/2013 18:39:35 - visite: 1346) »