:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
invia la tua opera in concorso (Poesia e Racconto breve)
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Proposta_Narrativa
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1466 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Jan 10 22:16:19 UTC+0100 2022
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

La stanza dei segreti

di Gaetano Conti 

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 16/01/2012 18:40:47

    La mia casa. Che emozione dopo tanti anni! La mamma indaffarata  che ci chiama ogni tanto per aiutarla nei campi. Eccola mia madre- è sempre uguale la casa- scende le scale e dice: "Antonio, attento a non farti male!". I capelli scuri che le incorniciano il viso, la vestaglia di flanella a fiorellini: "Sei scalzo. Dove hai messo le scarpe?". I due candelieri di ottone sono ancora sopra il focolare. Mi piacevano tanto ... E la stadera? "Bisogna pesare la farina se volete che faccia la pasta!".
     Dietro quella porta, la stanza dei segreti! "Non aprirla, sai che non devi andarci!".  Mucchi di ferri vecchi, bottiglie di olio, di vino, scaffali di legno, scarponi, zoccoli, aggeggi di ogni tipo.
    "Perché?". "Potresti inciampare là dentro". Gli occhi belli della mia mamma. Profondi.
Non c'è più la sedia impagliata della nonna. Intrecciare i fili di paglia che pendono. Che freddo che fa!
"E' un inverno terribile, dobbiamo sistemare la legna in cantina, se no Antonio si ammalerà".
    Dalla loggia si vedono i campi. Lunghi filari di viti e di olivi. L'orto. "Dobbiamo raccogliere i fagioli. Stanno per andare a seme!". Odore di stallatico. Erba tagliata. Sole cocente sulle nostre teste coperte da un fazzoletto. E il pero? Eccolo lassù, mi ci arrampicavo per vedere il mondo dall'alto. "Scendi! Quante volte ti ho detto che non devi salirci!".
   
La nonna arriva con il paniere pieno di patate. Mani callose. Già, il campetto! "Corri, corri Antonio; i tagliolini sono pronti". Il silenzio. Non resta che quello.
       "Ma dov'è Antonio?". "Sono qui, mamma".

[Questo testo fu scritto da Gaetano per il corso di scrittura creativa tenuto al Ginnasio da Enzo Fileno Carabba per la prof. Rindi]



« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Alessandra Ponticelli Conti, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Alessandra Ponticelli Conti, nella sezione Proposta_Narrativa, ha pubblicato anche:

:: I condizionamenti psicologici di Gertrude , di Gaetano conti (Pubblicato il 16/10/2013 13:15:35 - visite: 1516) »

:: Trucioli , di Camillo Sbarbaro (Pubblicato il 17/07/2012 19:29:05 - visite: 7133) »

:: I morti. Estratto. , di J. Joyce (Pubblicato il 25/05/2012 12:36:49 - visite: 1402) »

:: Lettera a un bambino del Sud del mondo , di Gaetano conti (Pubblicato il 13/05/2012 12:47:19 - visite: 1811) »

:: Riflessioni sulla solidarietà , di Gaetano Conti (Pubblicato il 03/03/2012 13:32:51 - visite: 2556) »

:: Pensieri Gennaio 2005 , di Gaetano Conti (Pubblicato il 02/03/2012 18:22:50 - visite: 1499) »

:: Il campo di granturco , di Cesare Pavese (Pubblicato il 30/01/2012 09:15:39 - visite: 3321) »

:: Un viaggio in treno , di Gaetano Conti (Pubblicato il 08/06/2011 17:34:38 - visite: 2097) »

:: A mio padre , di Gaetano Conti (Pubblicato il 20/04/2011 16:22:45 - visite: 1794) »

:: Ad Alice ( dicembre 2005) , di Gaetano Conti (Pubblicato il 27/11/2010 16:51:58 - visite: 1442) »