:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk" VII Edizione 2021: intervista a Raffaela Fazio
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Prosa/Narrativa
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 435 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Apr 9 17:24:51 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Vite

di Piero Passaro
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i testi in prosa dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 08/03/2015 15:51:38

Esplode la sala mentre entro. E' come se il dj si fosse coordinato telepaticamente con la folla, come se mi ritrovassi al centro di mille sguardi inquisitori ed un vero e proprio Josef K.... Tutti a me per un istante e poi di nuovo ad implodere ed esplodere ; una vera e propria cascata di persone che sul fiume quasi si fermano . Il loro movimento è minimamente percettibile prima di riprendere vita e scatenarsi come una cascata.
Perfino le luci mi guardano , mi segnano e mi accecano. Miliardi di persone in milioni di pensieri ed è tutto qui ciò che già mi basta ; renderizzare nella mia testa l'andirivieni di vite e decisioni che viaggiano alla velocità del suono della musica. 
Ed è in quel momento che realizzo l'apoteosi del mio sfogo riflessivo. Vedo le persone che si muovono e vivono e abitano questo pianeta e penso che loro possano in qualche modo stuzzicarmi, tenermi attento e sveglio, vivo ! 
Con uno sguardo puoi raccontare una vita, in una vita non puoi dare che uno sguardo. 


Sono alla fermata della metro di sinistra, quella più affollata. Delle mie ispirazioni infatti, è proprio la folla la più auspicabile perdita di attenzione che si fa dolcemente strada dalle mie pupille al mio cervelletto. 
Gente. Gente che passa, che sale le scale, che si ferma ai distributori, che prende la metro. Gente con il cellulare, che parla di rialzo a Piazza Affari, che ascolta musiche che ispirano loro sentimenti e visioni ; gente che va e che viene. Gente che non conosco. Le guardo negli occhi , studio il loro comportamento , mi pongo delle domande e cerco di rispondermi osservandone i dettagli con pazienza. Loro talvolta ricambiano gli sguardi cercando di capire a loro volta tutto di me; forse è questa l'interazione umana più significativa. Non saprò mai chi sono quelle persone ma in quel secondo è come se stessimo parlando, con vorace voglia di conoscere e senza umani , egoistici interessi.
Allora se non sono umani, non siamo umani per quel secondo in cui gli sguardi prendono a sedersi sfacciati e senza chiedere venia ad un caldo, piccolo e accogliente bar , situato all'angolo di una strada di una metropoli gigante in cui il tutto e il niente si mescolano nel succedere.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Piero Passaro, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Piero Passaro, nella sezione Narrativa, ha pubblicato anche:

:: Risposta automatizzata - All’utenza che esegue reazioni def (Pubblicato il 10/10/2018 15:10:36 - visite: 217) »

:: Tentativi dell’accendino che servono nell’epilogo (Pubblicato il 20/12/2017 23:19:03 - visite: 448) »

:: Alighetoù nel presente (Pubblicato il 11/12/2017 18:11:39 - visite: 323) »

:: La teoria della stalla di Mr Fred (Pubblicato il 05/12/2017 15:26:43 - visite: 354) »

:: Il raggiungimento di Mr. Nick (Pubblicato il 25/11/2017 15:32:51 - visite: 507) »

:: Duello tra memorie (Pubblicato il 30/09/2015 21:10:01 - visite: 736) »

:: E ti vengo a cercare (Pubblicato il 29/05/2015 13:46:52 - visite: 550) »

:: Pensieri natalizi per diverse categorie (Pubblicato il 10/03/2015 19:37:53 - visite: 510) »

:: Tutto in due secondi (Pubblicato il 08/03/2015 19:06:24 - visite: 658) »

:: Domenica mattina , ferragosto (Pubblicato il 08/03/2015 19:02:15 - visite: 657) »