Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Articoli
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1384 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Feb 25 03:53:38 UTC+0100 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Il Leone del Gabiet

Argomento: Società

di Giuseppe Paolo Mazzarello
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti gli articoli dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 10/01/2011 23:52:36

Del Dr. Paolo G. Mazzarello

Nell'immagine: Tricolore presso il Rifugio Gabiet a Gressoney La Trinitè (Aosta)

Molti stemmi di reali dinastie europee rappresentano il sovrano della foresta. I reami europei sono limitati nello spazio quando non lo sono nella mentalità. Sandro Juglair è valdostano di Pont Saint Martin e ha, su di un ‘Alpe a Gressoney La Trinitè, un suo ‘feudo’ personale. Ha organizzato un Rifugio dove l’efficienza dei servizi è il riflesso della capacità di gestione familiare. Sensibile all’anniversario di cencinquant’anni italiani, ha presieduto una sua celebrazione altrettanto personale. Ha compiuto un giro ciclistico, o un tour, che è il periplo di isole con penisola nostrana. Sbarco in Sardegna con prima tappa fino a Cagliari, dopo una salita con duplice crampo e caduta. Si è rialzato con simbolico massaggio dell’arto dolente ed è ripartito. Poi la Sicilia, poi la terraferma. Risalita dello stivale dal tacco lungo il gambale. Tocca il Lazio, soffermandosi tra i foederati che diedero i soldati a Roma. Risale visitando tutte le regioni, spunta a Oriente e ripiega seguendo il parallelo che lo riporta a Occidente. E’ un uomo in movimento e l’uomo del movimento. L’Italia si compì con un movimento che fu assecondato con suo vantaggio da una real casa. Gran Bretagna benedicente e Franz Joseph declinante costituirono le premesse. Francia di Secondo Impero fu tirata in mezzo, con sua possibilità di massacrare Austro Ungarici eguagliata da altrettanta di fare massacrare i Galli. Il Papa compiva tre secoli dalla Riforma Religiosa e sappiamo che, più passava il tempo, minore era la sua possibilità di riprendersi. Sandro Juglair ha il pregio di uniformare la sua identità a quella di una realtà storica. Tanto la sua, quanto quella nazionale, sono tuttora in piedi. Tuttavia il reame al quale vogliamo riferirlo, poco importa che ora sia repubblica, ha poco da fare con l’Aquila. Essa non poteva volare in Germania, una Italia in grande ma non certo un’eredità di Roma. Poco importa pure che essi abbiano voluto chiamare Kaiser il coordinatore di ducati che fece carriera. L’Aquila comprende Austria e Ungheria con le sue ali spiegate e, il monarca chiamato a comporre quell’unità, è propriamente definito con la traduzione in Tedesco di Cesare. Sandro Juglair è il Leone e ha le doti migliori per muoversi sul suo terreno . Coraggio e intraprendenza non mancarono neppure a vari Leoni araldici, troppo manchevoli di modelli grandiosi. Il leone Sabaudo ebbe bisogno del Nizzardo dei Due Mondi. Giuseppe Garibaldi compì il moto che quel leone si limitò a seguire. L’Eroe derivava la fiducia in se stesso dall’America che permetteva le iniziative. Come accordare quelle iniziative con l’integrità dell’Aquila richiede ulteriori pedalate.

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Giuseppe Paolo Mazzarello, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Giuseppe Paolo Mazzarello, nella sezione Articolo, ha pubblicato anche:

:: [ Scuola ] Futebol no Instituto Arecco (Pubblicato il 12/01/2021 14:03:32 - visite: 93) »

:: [ Cinema ] Natale sotto le stelle (Pubblicato il 24/12/2020 18:02:39 - visite: 61) »

:: [ Psicologia ] La terza donna (Pubblicato il 19/05/2020 23:32:33 - visite: 172) »

:: [ Politici ] Breve notizia su Boris Johnson (Pubblicato il 12/11/2019 20:24:02 - visite: 237) »

:: [ Cinema ] Quel treno di ’Mezzogiorno di fuoco’ (Pubblicato il 29/04/2019 20:23:05 - visite: 232) »

:: [ Musica ] Viva il treno per Yuma! (Pubblicato il 19/03/2019 21:13:48 - visite: 379) »

:: [ Scuola ] E-mail alla Terza D (Pubblicato il 18/03/2014 18:45:23 - visite: 1198) »

:: [ Società ] Uma Igreja Argentina - It. (Pubblicato il 24/03/2013 20:09:39 - visite: 977) »

:: [ Storia ] Confederate Soldiers (Pubblicato il 09/06/2011 01:39:23 - visite: 1310) »

:: [ Avventura ] Bosio e l’impero della filibusta (Pubblicato il 19/04/2011 23:49:19 - visite: 1135) »