Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Prosa/Narrativa
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 2112 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Jan 25 01:34:38 UTC+0100 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Storia balorda

di Lorena Turri
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i testi in prosa dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 15/09/2009 16:35:24

Storia balorda di una principessa e di una poetessa.

Un tempo fui una principessa.
Così mi elesse un principe dagli occhi azzurrini che voleva portarmi a Vienna.
Mi piaceva crederci, come un sogno d’oro, come una terra promessa.

Sissi, fu questo il nome che scelsi per rimanere a lungo principessa.

La principessa triste,
la principessa allegra,
la principessa ironica,
la principessa degli sms,
"il mito" della radio - come disse il direttore -
una stella come una star.

La stella di un David che ho creduto vero.

Una canzone e un saluto al giorno, dediche anonime per Sissi che, nella sua consapevole illusione, riusciva persino a provare gioia e calore.
E si faceva un gran parlare di questa principessa e di un castello.

La principessa della buona notte,
la principessa della notte,
la principessa del mattino
la stella mattutina, quella di un panino in due sulla panchina.

Un giorno Sissi decise di morire e di non essere più una principessa.

Ai messaggini più nessuno rispondeva, nemmeno il direttore, che una sera ad una festa si scordò di ricordare di quella Sissi, la principessa.
Niente dediche e canzoni, saluti e baci.
Quanto fervore per una Sissi principessa, quanta indifferenza per una Lori poetessa!

La principessa se ne andò col nuovo anno dopo averci pensato un po', non perché la favola non fosse a lieto fine, ma semplicemente perché non ricordava più se il principe era quello che voleva portarla a Vienna o quello che la chiamava principessa.

Ma il principe chi era?

Fu forse il principe ad inviare una scatola d’oro contenente cibo per gatti alla principessa che gatti non ne aveva?
Forse il principe era quello che portava l’anello all’anulare destro ma diceva di essere sposato?
I principi portano la vera d’oro all’anulare destro?
O vendono cibo per gatti?
O mandano catene di Sant’Antonio come augurio di Pasqua?
O posseggono una scatola piena di baci?

Ma i baci, sono anelli?
O sono stelle?
O sono croci?

Ci sono stelle come croci, a 6 punte, come la stella di David.

Ma i principi portano il kippah o la corona?
Che dubbio che mi assale!

(Allora i principi sono tutti uguali, si spacciano per tanti ma è uno solamente).

E la principessa se ne andò con la sua croce, come una stella decadente.

Anche io, adesso, vorrei andarmene ma non senza prima sapere se 06 è il prefisso di Roma o un codice numerico attribuito a un cliente.
E riflettendo mi son detta:
“Sei zero, mia cara!”
Chissà se volevo dire una nullità o una milionata...

E intanto alla radio Britti cantava:
"Mi piaci perchè sei una su un milione", prima di bere 7.000 caffè aspettando una principessa!
L’ultima tazza, forse, è quella del cesso e la tavoletta non è di cioccolato
ma è un anello di plastica o un prototipo di macchina da scrivere per non vedenti.
C’è chi non ha occhi per vedere e chi, invece, ha tante penne dentro il portaocchiali.

La chiave di questa storia balorda sarà quella del mio diario o quella di violino?
Aspetto un okei o una key.

La K!
E' una lettera greca.
Kappa, come la dea Kali, “La Nera”, terribile, come la Luna Nera, terribile, come chiamarsi Lorena ed essere all’oscuro di tutto!

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Lorena Turri, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Lorena Turri, nella sezione Narrativa, ha pubblicato anche:

:: Autobiografico stomp (Pubblicato il 14/08/2015 16:49:19 - visite: 931) »

:: Paperino (Pubblicato il 10/09/2014 17:00:58 - visite: 940) »

:: I tre porcellini - Tautogramma (Pubblicato il 09/09/2014 10:32:48 - visite: 1162) »

:: Storia fantagromedica - nonsense - (Pubblicato il 28/09/2012 21:28:01 - visite: 1593) »

:: Quella volta che... per disperazione (Pubblicato il 08/07/2012 12:39:39 - visite: 1203) »

:: Messaggiando sulla felicità (Pubblicato il 14/06/2012 01:00:39 - visite: 1437) »

:: Dove vanno a finire i pensieri (Pubblicato il 09/01/2012 13:08:41 - visite: 2194) »

:: Se non fosse stato per il mio cane... (Pubblicato il 03/01/2012 18:03:42 - visite: 1348) »

:: Da: Cronache fantastiche - Scienza e salute (Pubblicato il 24/09/2011 23:34:41 - visite: 1287) »

:: Quella volta che…(l’attesa) (Pubblicato il 09/03/2011 14:46:01 - visite: 1236) »