Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Prosa/Narrativa
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1170 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Sep 16 11:32:24 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Quella volta che... per disperazione

di Lorena Turri
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i testi in prosa dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 08/07/2012 12:39:39

... cosa non mi fa fare la disperazione!

Stavo su Internet, nella mia stanza buia, quando ho sentito provenire dalla cucina il suono del mio cellulare. Poichè sto aspettando di essere chiamata per un colloquio che potrebbe fruttarmi un posto di lavoro, il mio cuore ha sobbalzato e, nel breve tragitto che conduceva al telefonino, si è riempito di speranza.
 Vedo un numero che non conosco e penso: "Evvai!"
 Rispondo, ma una voce maschile chiede di un certo Luca. Mestamente dico "mi spiace, ha sbagliato", intanto che la mia speranza, come una candela consumata, si spegne. L'uomo che mi ha chiamata resta perplesso, non capacitandosi dell'errore e si congeda scusandosi.
Poco dopo chiama di nuovo, nuovamente cercando Luca. Ma rispondo ancora io!
 Gli chiedo: "Ma lei che numero fa?"
 "Non lo so, l'ho estratto direttamente dalla rubrica, ora riattaco, guardo e poi la richiamo".
 Infatti, rieccolo di nuovo dopo un minuto. Il numero è proprio il mio, così gli dico che forse ha registrato erroneamente un numero simile, magari sbagliando a scrivere il prefisso di un numero uguale al mio, magari confondendo un 9 con uno 0.
Mi ha salutata scusandosi per avermi disturbata tre volte.
 Poso il cellulare e ritorno nella mia stanzetta buia al computer, riprendendo i miei disperati lavori di ricerca di lavoro.
 Nel primo pomeriggio, molto scoraggiata dalla inutile fatica, mi ritorna alla mente la telefonata e un pensiero mi sorge spontaneo:
 "nulla è per caso..."
elucubrando che, se il caso mi aveva fatto incontrare, anche solo telefonicamente, una persona nuova, cogliendo il caso, quella persona, magari, poteva fare al caso mio.
Così gli ho inviato un sms per informarlo che sto cercando lavoro disperatamente e se...per caso... poteva aiutarmi... magari dal caso poteva nascere cosa...
 Mi ha risposto subito chiedendo di chiamarmi. Per un attimo ho davvero sperato che volesse chiamarmi per dirmi: "che caso! faccio proprio al caso suo e lei al caso mio!"
 Ma, ahimè, anche questo signore cerca lavoro! E' in mobilità e Luca è un suo collega come lui malmesso. La grande azienda dove lavoravano ha lasciato 900 dipendenti in mezzo a una strada per bancarotta fraudolenta!
 Però mi ha detto: "Intanto che cerco per me, se trovo qualcosa che fa al caso suo, il suo numero ce l'ho!"
E' pisano e cercava il suo collega per andare con lui al centro per l'impiego.
 
...e il caso si è chiuso.

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Lorena Turri, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Lorena Turri, nella sezione Narrativa, ha pubblicato anche:

:: Autobiografico stomp (Pubblicato il 14/08/2015 16:49:19 - visite: 893) »

:: Paperino (Pubblicato il 10/09/2014 17:00:58 - visite: 909) »

:: I tre porcellini - Tautogramma (Pubblicato il 09/09/2014 10:32:48 - visite: 1106) »

:: Storia fantagromedica - nonsense - (Pubblicato il 28/09/2012 21:28:01 - visite: 1564) »

:: Messaggiando sulla felicità (Pubblicato il 14/06/2012 01:00:39 - visite: 1411) »

:: Alibi (Pubblicato il 13/01/2012 14:02:11 - visite: 1235) »

:: Dove vanno a finire i pensieri (Pubblicato il 09/01/2012 13:08:41 - visite: 2152) »

:: Se non fosse stato per il mio cane... (Pubblicato il 03/01/2012 18:03:42 - visite: 1318) »

:: Da: Cronache fantastiche - Scienza e salute (Pubblicato il 24/09/2011 23:34:41 - visite: 1260) »

:: Quella volta che…(l’attesa) (Pubblicato il 09/03/2011 14:46:01 - visite: 1202) »