Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1888 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Oct 26 03:39:38 UTC+0100 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

La memoria

di Franca Alaimo
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 15 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 16/07/2010 02:15:10

Oh sì, che bella cosa la memoria
Che fa muovere il tempo avanti e indietro:
Avevo un abitino a rombi rossi,
E avrei voluto, ma mi mancò l’ardore.
E poi di quell’altro giorno mi ricordo
Che il cielo era sbiancato d’abbandoni
E le lacrime calde: mio Dio, quanti dolori!
Meglio tornare qui, al tempo della bocca
E al corpo che da sé si è già distratto.
Una carezza che quasi non ti tocca,
Un bacio come un soffio sulla fronte.
E’ il tempo, il tempo che non sai
Se passa per farti male o per dire
Quello che un tempo non ebbe parole,
Ma l’emozione tutta viva, la stretta
Forte al petto, il sentimento. Adesso
La vita parla d’altro: è un po’ vecchia,
Ha gli occhi stanchi, l’artrosi alle ginocchia,
E la sera chiude il grembo e la porta.

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 15 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Franca Alaimo, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Franca Alaimo, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Per sempre (Pubblicato il 20/06/2017 19:00:23 - visite: 779) »

:: Mezza bambina (Pubblicato il 06/02/2017 23:08:45 - visite: 1090) »

:: Metamorfosi dei morti (Pubblicato il 02/11/2016 19:12:00 - visite: 707) »

:: La rosa sulle macerie (Pubblicato il 28/08/2016 09:46:41 - visite: 724) »

:: E al mattino, di nuovo (Pubblicato il 26/08/2016 15:37:43 - visite: 942) »

:: Nostalgie (Pubblicato il 03/05/2016 00:21:58 - visite: 1031) »

:: Certe idee di Dio (Pubblicato il 16/04/2016 16:09:57 - visite: 890) »

:: Amore senza amore (Pubblicato il 19/01/2016 20:09:08 - visite: 878) »

:: Le trombe degli angeli (Pubblicato il 08/01/2015 16:32:03 - visite: 1129) »

:: Il piccolo poema della fine (Pubblicato il 01/12/2014 20:38:30 - visite: 1153) »