Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia_settimanale
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 226 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Jan 26 23:15:44 UTC+0100 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

sguardi sul mondo intorno e dentro


Testo proposto da LaRecherche.it

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 11 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 23/11/2020 12:00:00

 

Abbiamo pensato di fissare la poesia volatile di Giuseppe Terracciano, un poeta schivo i cui versi appaiono e scompaiono come fuochi fatui, a cui invece, oggi qui, vogliamo dare permanenza proponendo alcuni suoi sguardi sul mondo intorno e dentro.

 

 

 

legenda

 

Con il pensiero si può fare di tutto

Si può persino cambiare la struttura del cielo

Con il pensiero si può annullare di tutto

Persino il pensiero

del pensiero

del cielo

 

 

 

Tante volte

 

Tante volte nei tuoi occhi

ho cercato qualcosa

Una piccola, stupida cosa

che mi desse speranza

Tante volte ho abbassato

i miei occhi

Guardando di sbieco

la porta

Con l'intenzione di aprirla

e di andare lontano

 

 

 

aforisma

 

Nessuno potrà mai entrare nella tua testa per vedere come si forma un pensiero; e ammesso che qualcuno riesca a farlo, fai sempre in tempo a cambiarlo.

 

 

 

*

 

Non è certo guardando le stelle, che si risolvono i problemi; come neanche è certo che guardando i problemi si risolvono le stelle.

 

 

 

[ tratte da “Un’idea qualunque” ]

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 11 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

La Redazione, nella sezione Poesia_settimanale, ha pubblicato anche:

:: Trilogia d’un tormento (Pubblicato il 25/01/2021 12:00:00 - visite: 100) »

:: È tempo per la distruzione (Pubblicato il 18/01/2021 12:00:00 - visite: 142) »

:: L’inganno della superficie (Pubblicato il 11/01/2021 12:00:00 - visite: 126) »

:: Grade românica (Século XIII) (Pubblicato il 31/12/2020 12:00:00 - visite: 181) »

:: Oggi ti sono passato vicino (Pubblicato il 21/12/2020 12:00:00 - visite: 216) »

:: Radici (Pubblicato il 14/12/2020 12:00:00 - visite: 159) »

:: Poesie scritte camminando (Pubblicato il 07/12/2020 12:00:00 - visite: 657) »

:: Hymne an die Nacht - Inno alla notte (Pubblicato il 30/11/2020 12:00:00 - visite: 178) »

:: Vento blu (Pubblicato il 16/11/2020 12:00:00 - visite: 229) »

:: tre poesie (Pubblicato il 09/11/2020 12:00:00 - visite: 290) »