:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
“Tre monologhi. Penna, Morante, Wilcock”, di Elio Pecora [collana Racconti (Teatro)]
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 107 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Dec 5 17:35:15 UTC+0100 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

I ponti

di Mosaab Hamad
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 20/01/2021 16:12:31

I ponti
Sospesi nell'infinito spazio tra ciò che eravamo e ciò che saremo.
Testimoni del passaggio.
Osservatori della trasformazione.

Camminammo scalzi e affamati alla ricerca del cibo.
Alla ricerca di una casa.
Camminammo alla ricerca del sogno.

Tornammo con le divise da soldati,
Tornammo con la gloria.
La gloria di essere stati l’incubo dei bambini.
Tornammo ubriachi di abbondanza.
Ritornammo poveri di spirito,
A piangere.

I ponti.
Sollevano i nostri peccati.
Specchi dei nostri sentimenti
Riconoscono Ciò che un giorno eravamo.
bambini affamati.
Riconoscono il fuoco della rabbia.
Riconoscono Le gride degli ultimi.

I ponti
Lasciano passare i potenti, i vincitori.
Li ricorda che un giorno erano uomini, soli e tristi.
Li ricorda l’inverno.

Lasciano passare gli innocenti e i sognatori.
E li ricorda che è sacro fermarsi e riflettere,ed è sacro dubitare.
Li ricorda le quattro stagioni.

Lasciano passare i poeti e tutti coloro che temono la propria ombra.
E li ricorda che una notte serena vale tutta la fatica di cercarla.
Li ricorda tutta la sofferenza condivisa da tutti gli esseri.

Quando pioverà senza fine, Quando sarà tutto verde.
Quando sarà di nuovo tutto deserto
e quando nascerà un fiore .

I ponti

Il ricordo di essere, essere prima di essere.
Essere una foglia, prima di essere un uomo.
Essere una lacrima prima di essere la pioggia.
Essere un fiore, prima di essere un bacio.
Essere consapevoli di essere stati...
Un canto tramandato dagli antichi spiriti.

Ritornare ad essere un viandante,

Alla ricerca di sé stesso.
Ritornare ad essere un mendicante,
Alla ricerca di un abbraccio.

Sollevare la notte sulla propria schiena
Camminare verso la luna,
Nudi da ciò che eravamo...

Lasciamo le storie non raccontate, e la nostalgia per la pace.
e tutti i sogni mai realizzati.
Lasciamo la notte e il mare agitato …
Lasciamo le domande.

Ai ponti .


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Mosaab Hamad, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Mosaab Hamad, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Saudade (Pubblicato il 10/08/2021 11:57:44 - visite: 160) »

:: Mi sento (Pubblicato il 02/03/2021 15:32:45 - visite: 180) »

:: Oggi è il tuo ... (Pubblicato il 21/01/2021 11:12:13 - visite: 193) »

:: Il limite (Pubblicato il 20/01/2021 16:19:14 - visite: 117) »

:: Ti ascolto e penso ... (Pubblicato il 20/01/2021 16:18:23 - visite: 132) »

:: Gli uomini sono ... (Pubblicato il 20/01/2021 16:17:12 - visite: 117) »

:: Il tempio degli invisibili (Pubblicato il 20/01/2021 16:13:25 - visite: 115) »

:: Il controllore (Pubblicato il 20/01/2021 16:11:29 - visite: 105) »

:: Prova (Pubblicato il 20/01/2021 16:10:45 - visite: 97) »

:: Rumori da dentro (Pubblicato il 20/01/2021 16:10:02 - visite: 129) »