Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1406 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Oct 15 23:28:27 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Grano verde

di Franca Alaimo
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 10 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 11/01/2011 19:45:01

Dopo avere accumulato nella notte immagini felici

E voli dell’anima ridente nel groviglio del caso,

Svegliatami con lo splendore nuovo dell’aurora,

Vedendo ancora il suo corpo inclinato verso il mio tepore,

Lo riconobbi come stordita, tanto mi sembrò

Superfluo averlo ricevuto tra le mie braccia al buio

Senza alcun suono se non un gemito lungo d’animale.

Sì lo ricordavo: come un frammento caduto

Sulla metafora bianca della mia carne che chiamava amore,

Ad essa ricongiunto come all’origine stessa della sete,

Le gemme pulite dei suoi occhi che mi precipitavano

Nel ricordo di una valle verdissima di grano.

Il ticchettio dell’orologio spostava il tempo verso il tempo a venire

Mentre, a torso nudo, sul letto disfatto, silenziosa

Osservavo gli oggetti sparsi per terra con furia,

Come dopo un assalto nemico o un impeto fortissimo di vento.

I miei anni notturni volteggiavano nella testa

Come un drappello di rondini in cerca di un luogo più caldo,

Più certo di un respiro di ragazzo ancora dormiente.

Avrei avuto ragione se gli avessi detto subito addio,

Se fossi andata via per sempre. Ma si svegliò che pareva

Un tenero angelo bianco, un destino di grazia,

Una ridente delizia. Come esultavano fuori le creature viventi,

Come scintillava l’azzurro limpidissimo del cielo!

Gli morsicai la bocca che sapeva di mandorla

E l’accostai al seno perché bevesse di nuovo il latte della felicità.

Oh, i nostri occhi nuotarono ubriachi vedendoci senza vederci e

Ancora più caldi furono i baci, ancora più verde il grano di ieri.



« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 10 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Franca Alaimo, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Franca Alaimo, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Per sempre (Pubblicato il 20/06/2017 19:00:23 - visite: 777) »

:: Mezza bambina (Pubblicato il 06/02/2017 23:08:45 - visite: 1089) »

:: Metamorfosi dei morti (Pubblicato il 02/11/2016 19:12:00 - visite: 704) »

:: La rosa sulle macerie (Pubblicato il 28/08/2016 09:46:41 - visite: 723) »

:: E al mattino, di nuovo (Pubblicato il 26/08/2016 15:37:43 - visite: 940) »

:: Nostalgie (Pubblicato il 03/05/2016 00:21:58 - visite: 1028) »

:: Certe idee di Dio (Pubblicato il 16/04/2016 16:09:57 - visite: 888) »

:: Amore senza amore (Pubblicato il 19/01/2016 20:09:08 - visite: 877) »

:: Le trombe degli angeli (Pubblicato il 08/01/2015 16:32:03 - visite: 1127) »

:: Il piccolo poema della fine (Pubblicato il 01/12/2014 20:38:30 - visite: 1152) »